Soupe à l’oignon alla francese

di Alba D'Alberto Commenta

La zuppa di cipolle, adesso che inizia a fare freschetto, è senz’altro una scelta da compiere in cucina. Una scelta coraggiosa per quanti ritengono che la cipolla abbatta sul nascere le relazioni sociali. Anche se ci è capitato di parlare della zuppa di cipolla, adesso vi proponiamo la versione francese della ricetta. 

La zuppa di cipolle risale al periodo romano e, nel corso della storia, è stato spesso considerato un alimento per i bimbi e per le persone povere. La versione moderna di questa zuppa è nata nella Francia del diciassettesimo secolo: la tipica soupe à l’oignon francese era a base di pane secco o crostini , brodo di manzo e cipolle caramellate .  La leggenda narra che la zuppa fu inventata da Luigi XV. A tarda notte, nella sua residenza di caccia, in preda a una fame improvvisa, cucinò questa zuppa con ciò che possedeva in cucina: cipolle, burro e champagne. 

Ingredienti

  • 400 grammi di Cipolle
  • cucchiaio da tè di Burro
  • 20 grammi di Amido di mais
  • 150 millilitri di Vino bianco da tavola
  • litro di Brodo vegetale
  • pizzico di Sale integrale, fino
  • pizzico di Pepe nero, macinato fresco
  • pizzico di Timo, fresco in foglie

 

Preparazione

  1. Tagliate grossolanamente le cipolle. Sciogliete in una pentola il burro, fate poi dorare le cipolle. Salatele e pepatele. Spolverate con la maizena setacciata oppure con la farina. Aggiungete le foglie di timo, il brodo vegetale bollente e cuocete a fuoco basso per 30-40 minuti.
  2. Se desiderate ottenere una vellutata, frullate la zuppa con il mixer a immersione. Impiattate, spolverate con parmigiano grattugiato e decorate con timo fresco. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>