Ricetta pesto di pistacchi

di Cristina Baruffi Commenta

Il pesto di pistacchi è una salsa molto apprezzata in tutta la Sicilia, infatti per ottenere un risultato migliore vi consigliamo il pistacchio di Bronte...

Il pesto di pistacchi è una salsa molto apprezzata in tutta la Sicilia, infatti per ottenere un risultato migliore vi consigliamo il pistacchio di Bronte, tipico della provincia di Catania. Il pistacchio viene usato sia sgusciato che spellato e può essere servito tostato e salato come aperitivo, impiegato per preparare gelati, creme dolci e bevande oppure per aromatizzare diversi tipi di salumi come per esempio la mortadella. Il pesto di pistacchi invece, si può usare per condire la pasta o per accompagnare secondi piatti di carne.

– 200 g di pistacchio di Bronte sgusciato
– olio d’oliva extra vergine
– sale

Per ottenere un pesto dal colore verde brillante occorre eliminare tutte le cuticole verdi che avvolgono il seme, tuffando i pistacchi in acqua bollente per pochi secondi. Una volta sgusciati mettete i pistacchi nel classico mortaio e iniziate a tritarli aggiungendo molto lentamente l’olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Quando la salsa risulterà densa potete usarlo per condire le bavette al pesto di pistacchi.

[VARIANTE] PESTO DI MANDORLE E NOCI

Approfondimenti:

Il pistacchio è un albero che proviene dalla famiglia delle Anacardiaceae, che nel corso degli anni può raggiungere un’altezza di 12 metri.
Il pistacchio è originario del Medio Oriente e più precisamente della Persia, infatti furono proprio queste popolazioni a farlo conoscere in tutto l’occidente. Gli arabi identificavano questo frutto con il nome di fustuaq e ancora oggi in alcune zone della sicilia il pistacchio viene chiamato festuca o frastuca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>