Ricetta Fristingo o frustingo

di Gabriele Amodeo 1

Il Fristingo, comunque cambia il nome in base alla località  delle Marche dove viene preparato..

ricetta frustingo

Il Fristingo o frustingo, è un dolce che appartiene alla tradizione gastronomica delle Marche, è viene preparato prevalentemente durante le festività  natalizie. Il Fristingo, comunque cambia il nome in base alla località  delle Marche dove viene preparato; mentre infatti vicino ad Ascoli prende il nome sopradetto, vicino Pesaro viene detto Brostengo.

Si tratta di una torta scura, dal sapore aromatico, farcita con fichi secchi, ed altri ingredienti “poveri”. Le origini di questo dolce infatti, sono molto antiche, e quando ingredienti come lo zucchero, erano un privilegio per pochi, la frutta secca aiutava a conferire un sapore più particolare ai dolci di un tempo. Solo recentemente l`antica ricetta è stata arricchita unendo il cacao. In tempi remoti, infatti, vigeva la legge dell`arte di arrangiarsi, e le massaie riuscivano a inventarsi pietanze prelibate, anche solo usufruendo di quanto c`era in casa.

  • 1 kg di fichi secchi neri o bianchi
  • 300 gr. di mandorle sbucciate
  • 1,5 kg di noci
  • 2 buste di uvetta
  • 1 busta di canditi a cubetti
  • 2 bustine di pinoli
  • caffè liquido da 3 con tutti i fondi
  • 1 pizzico di caffè macinato
  • limone grattugiato
  • 1 sacchetto di pane grattugiato
  • 3 succhi di arancia
  • scorza di arancia a pezzetti
  • 2 bicchieri di olio di oliva
  • cacao e cioccolata grattugiata
  • cannella in polvere e a pezzi
  • 1 noce moscata grattugiata
  • 2 bicchieri di rhum
  • 300 gr. di farina
  • sale
  • 100 gr. zucchero

Far bollire i ficchi in una quantità  d`acqua pari a sette bicchieri, non di più perché l`acqua di cottura andrà  poi utilizzata per la preparazione della farcitura. Non appena i fichi saranno ben cotti, fare raffreddare il tutto. Sminuzzare le mandorle ed abbrustolirle in forno con i gherigli di noce. Sminuzzare i fichi ed unire poi agli stessi fichi ed alla loro acqua di cottura tutti gli altri ingredienti, avendo avuto cura in precedenza di ammorbidire in acqua tiepida l`uvetta.


Unire anche le mandorle e le noci. Mescolare energicamente tutti gli ingredienti , aggiungendo man mano l`olio extravergine d`oliva. Quando il composto sarà  ben omogeneo, ungere con olio una tortiera e versare pangrattato a ricoprirne le pareti. Eliminate il pangrattato in eccesso. Versare l`impasto nella tortiera, decorare con qualche gheriglio di noce e porre in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti. Fare freddare e servire.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>