Abbacchio al forno con patate

di Gabriele Amodeo 2

Questo secondo piuttosto robusto, è tipico della tradizione culinaria del Lazio, e di Roma in particolare..

Abbacchio al forno con patate

Questo secondo piuttosto robusto, è tipico della tradizione culinaria del Lazio, e di Roma in particolare. Si tratta di un secondo che tendiamo a trovare nelle tavole romane soprattutto durante le festività  di Natale e di Pasqua.

Il profumo invitante di questa pietanza ed il suo aspetto succulento ed ambrato, sono in perfetta armonia con il clima gioviale tipico delle festività , quando tutti si riuniscono attorno al tavolo riccamente imbandito e si accingono a gozzovigliare allegramente e senza rimorsi.


Il Lazio infatti è molto rinomato per la sua carne d`agnello, che è l`ingrediente principale di questa ricetta. Nell`Agro Pontino infatti sono presenti degli allevamenti di agnello molto rinomati ed antichi. Per la preparazione dell`abbacchio occorre pazienza ed un po` di tempo a disposizione. La carne di agnello infatti deve essere ben “frollata” e deve assorbire per bene gli aromi di cui viene cosparsa.

per 4 persone

  • 1 -2 kg. di spalla d`agnellino
  • 1 kg. di patate
  • 2 spicchi d`aglio
  • 4 rametti di rosmarino
  • Qualche foglia di alloro
  • Un bicchiere di vino bianco
  • Pepe nero macinato
  • Sale
  • Olio extravergine d`oliva

Porre l`agnello in una teglia piuttosto capiente. Bucherellare la carne, e nelle fessure ottenute, introdurre gli spicchietti d`aglio ed i pezzetti dei rami di rosmarino. Porre i restanti rametti di rosmarino e le foglie d`alloro nella teglia, attorno all`abbacchio per insaporire la carne. Cospargere a questo punto con l`olio extravergine d`oliva, il sale ed il pepe. Porre in forno preriscaldato a 180 °, e lasciare cuocere per circa 20 minuti.

Nel frattempo sbucciate le patate e fatele a spicchi grossi. Trascorsi i 20 minuti, uscire la teglia dal forno, aggiungere le patate, porre nuovamente in forno e fare cuocere per altri 40 minuti circa. Durante questa seconda fase di cottura della carne, cospargere il vino bianco sull`abbacchio.


Mentre la carne e le patate cuociono, abbiate cura di girare l`abbacchio e di mescolare le patate, così da rendere la cottura uniforme e non rischiare di farli aderire alle pareti della teglia. Ogni tanto inumidite l`agnello con il sughetto di cottura che si sarà  raccolto nella teglia. Non appena la carne sarà  di un delizioso colore ambrato, uscite la teglia dal forno. Aiutandovi con un coltello in ceramica, affettate la carne e servite.

Commenti (2)

  1. Lo provo e poi vi ringrazierò, sembra facile

  2. lo provo come dite e se domani a pranzo non faccio bella figura con gli ospiti vi hackero il sito !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>