Limoncello, preparazione limoncello

di admin Commenta

Il suo sapore intenso è dato dalla buccia dei limoni gialli, che, inoltre, danno al liquore anche il suo caratteristico colore e il suo inconfondibile profumo..

limoncello.JPGIl limoncello è una squisita bevanda di origine campana che viene servita di solito a fine pasto come digestivo o in alternativa al dolce.

Il suo sapore intenso è dato dalla buccia dei limoni gialli, che, inoltre, danno al liquore anche il suo caratteristico colore e il suo inconfondibile profumo. Si ritiene che il limoncello abbia origini molto antiche, alcuni ritengono addirittura che venisse prodotto già  all`epoca delle invasioni saracene.

Ma molte leggende circolano su questo pregiato liquore: Amalfi, Sorrento, e Capri da anni si contendono la paternità  del limoncello. Ad ogni modo per ottenere un buon prodotto è comunque necessario usare i limoni di Sorrento, che vengono coltivati lungo la costa sorrento-amalfitana e nell`isola di Capri. Questi limoni si distinguono dagli altri per la loro forma ovale e per la loro buccia molto spessa, è proprio da questa che dipende, infatti, il gusto autentico del limoncello.

La preparazione di questo liquore è molto facile e richiede pochi e semplici ingredienti: alcol, zucchero, limoni e acqua. Laviamo per bene i limoni e togliamo loro la buccia facendo però attenzione a non intaccare la parte bianca. Riduciamo la buccia in striscioline sottili che immergeremo in una bottiglia di vetro con l`alcol.

Richiudiamo accuratamente la bottiglia e lasciamo in infusione per circa 20 giorni, possibilmente lontano da fonti di luce. Le bucce macereranno lentamente nell`alcol e quest`ultimo inizierà  ad assumere la classica colorazione gialla. Trascorso il tempo necessario alla macerazione dei limoni, prepariamo uno sciroppo scaldando acqua e zucchero in un pentolino; lasciamo che lo zucchero si sciolga e poi aspettiamo che si raffreddi completamente.
continua sotto..

A questo punto filtriamo l`alcol, per privarlo delle scorze di limone e vi aggiungiamo il nostro sciroppo. Mescoliamo accuratamente il tutto e versiamo con un imbuto in una bottiglia di vetro. Lasciamo riposare il nostro liquore per circa un paio di settimane prima di consumarlo. Di solito si serve a temperatura ambiente ma anche freddo è delizioso.

Chiara Cimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>