Cucina molecolare, uova senza fuoco

di Cristina Baruffi Commenta

Qualche mese fa abbiamo parlato di cucina molecolare, facendo alcune piccole riflessioni sulla nascita di questa nuova scienza che unisce l'arte culinaria agli esperimenti chimici.

Qualche mese fa abbiamo parlato di cucina molecolare, facendo alcune piccole riflessioni sulla nascita di questa nuova scienza che unisce l’arte culinaria agli esperimenti chimici.
Molti hanno criticato questo modo di intendere la cucina, sottolineando quanto fossero poco reali i sapori di alcune pietanze e la consistenza di alcuni prodotti, ma alcuni chef hanno utilizzato tecniche e strumenti per migliorare il gusto di molti piatti. Cavalcando l’onda della modernità vi proponiamo la ricetta delle uova senza fuoco. Ingredienti:


– uova
– alcool da cucina a 95°

Preparazione

Rompere un uovo e metterlo in una tazza, aggiungere 2 cucchiai di alcool e mescolare non troppo velocemente per attivare la reazione chimica.
L’uovo inizierà a cuocersi immediatamente. Mettere uno strofinaccio in un colino e farvi scendere la “cagliata” e “sciacquarla” sotto l’acqua per levare l’alcool che abbiamo utilizzato per la cottura. Fate scolare diverse volte per togliere completamente ogni residuo di alcool dalla vostra frittata. Una volta fatta l’operazione, strizzare lo strofinaccio per far scolare l’acqua in eccesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>