Come fare le patatine fritte

di Luana 3

A questo punto ributtate le patatine nell'olio bollente fino a che non saranno belle dorate..

patatine fritte

La cucina sana, si sa, non ama molto i fritti, ma alle volte cucinare i fritti è necessario per una cucina gustosa e calorica.

E’ chiaro che i fritti vanno cucinati saltuariamente e non deve diventare una prassi. Sul nostro portale abbiamo già visto diverse ricette come ad esempio il gelato fritto, i fiori di zucca fritti, il pollo fritto cinese o ancora la ricetta del pollo fritto di KFC.

Dopo tante ricette, magari complicate, oggi vediamo come si cucinano le famose patatine fritte che tanto amiamo. Voi direte, ma che ricetta banale!



E invece tanto banale non è perchè molti non sanno che per fare delle buone e croccanti patatine fritte è necessario fare una cosa che in pochi fanno.

Innanzitutto pelate le patate e tagliatele a bastoncino cercando di ottenerle tutte della stessa dimensione. A questo punto fate bollire una discreta quantità di olio di semi di girasole (la temperatura deve essere di 180°).

Appena è raggiunta la temperatura, fate tuffare all’interno le patatine, fatele cuocere per un paio di minuti per poi scolarle e farle asciugare su uno strano di carta assorbente.

A questo punto ributtate le patatine nell’olio bollente fino a che non saranno belle dorate. Le patatine in doppia frittura sono pronte.

Commenti (3)

  1. sono appena entrato e già sò che diventeremo amici,ci vedremo spesso “ste foto m’attizzano stasera proverò uno sformato ciao a presto

  2. L’olio di girasole non è adatto per le fritture, Raggiunge il suo punto fumo a 130°. L’olio di arachide è più adatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>