Carciofi e ricotta o ricotta e pinoli, quale omelette preferite?

di Alba D'Alberto Commenta

Torniamo a parlare di omelette, presentandone due varianti a base di ricotta, ingrediente di cui abbiamo parlato ultimamente. Su Donna Moderna due proposte interessanti. 

Omelette ricotta e pinoli

  1. Lavorate a crema la ricotta con la panna, sale e pepe; unite la rucola tagliata a listarelle e i pinoli tostati. Sgusciate 2 uova alla volta in una ciotola con un cucchiaio d’acqua, un quarto di maggiorana, sale e pepe.
  2. Mescolate uova e spezie con una forchetta, senza sbattere, finché tuorli e albumi saranno amalgamati.
  3. Scaldate bene una padella antiaderente di 16-18 cm di diametro, aggiungete un quarto di burro e lasciatelo fondere, senza farlo colorire; versate il composto di uova, ruotate velocemente la padella per distribuirlo in modo uniforme sul fondo e cuocete per un paio di minuti a fuoco medio-alto
  4. Prima che il composto si rapprenda del tutto, sistemate su metà dell’omelette un quarto del composto di ricotta, spalmandolo in uno strato compatto con il dorso del cucchiaio; lasciate cuocere ancora per qualche istante, in modo che il formaggio si fonda un poco.
  5. Accertatevi che i bordi dell’omelette si stacchino dalla padella; quindi sollevate delicatamente con una paletta la parte di omelette rimasta scoperta e piegatela sulla farcitura, avendo cura di non coprirla completamente.
  6. Lasciate l’omelette sul fuoco ancora per qualche istante e poi fatela scivolare su un piatto con attenzione per non romperla; mettetela in forno caldo ma spento e con lo sportello aperto, così non si raffredda mentre preparate allo stesso modo le altre tre omelette.
  7. Mettete un’omelette su ciascun piatto riscaldato e decorate con ravanelli affettati e foglioline di rucola.
  8. Condite le verdure con un pizzico di sale, una macinata di pepe, un filo d’olio e qualche goccia di aceto balsamico e servite subito le omelette.

Omelette carciofi e ricotta

omelette-ai-carciofi-e-ricotta-725x545

  1. Sfogliate i carciofi fino ad arrivare alle foglie più tenere, spuntateli, privateli del gambo, tagliateli a metà ed eliminate il fieno. Tagliateli poi a fettine sottili tuffandoli man mano nell’acqua acidulata con il succo del limone. Scolateli e rosolateli in una padella antiaderente con 3 cucchiai di olio per 5 minuti, poi salateli e insaporiteli con il prezzemolo.
  2. Dissalate l’acciuga, dividetela in filetti, spezzettateli e mescolateli alla ricotta in una ciotolina. Sgusciate le uova in un’altra ciotola, unite la panna, il latte e una macinata di pepe.
  3. Riscaldate una padella antiaderente appena unta d’olio e versatevi un sesto del composto di uova. Fate rapprendere solo sul fondo e quando la superficie è ancora cremosa, posate al centro un sesto dei carciofi e della ricotta. Poi con l’aiuto di una paletta piegatevi sopra i due lembi della omelette come un cannolo.
  4. Preparate le altre 5 omelette ai carciofi e ricotta ripetendo ogni volta il medesimo procedimento e servitele con l’insalata mista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>