Baccalà alla lucana del sito dell’EXPO

di Alba D'Alberto Commenta

Il baccalà alla lucana è una versione prettamente meridionale della cottura del baccalà che sfida con gusto e dovizia di particolari le proposte vicentine e mantecate. Voi che preferite? Dal sito dell’Expo ai vostri fornelli, ecco quello che c’è da sapere. 

file_53e359a123e87

Ricetta semplicissima che prevede l’utilizzo di due ingredienti principali: il baccalà e i peperoni. Ottimo piatto anche per chi, pur volendo mangiare pesce, non abbia la possibilità di trovarne di fresco. 

Forse il miglior modo di portare in tavola in baccalà senza perdere tempo ai fornelli ma dedicandosi alla cura del gusto. 

Ingredienti

  • 500 grammi di Stoccafisso o baccalà, spugnato
  • 150 grammi di Peperoni rossi, sott’aceto
  • 60 grammi di Olio di oliva
  • grammi di Sale

 

Preparazione

  1. Ecco gli ingredienti che vi serviranno per realizzare questa ricetta.
  2. Fate bollire il baccalà in una pentola d’acqua, quindi scolatelo, diliscatelo e riducetelo a pezzi di media grandezza.
  3. A parte saltate i peperoni tagliati a pezzi nell’olio d’oliva e, dopo alcuni minuti, aggiungete il baccalà.
  4. Cuocete per il tempo necessario e servite caldo.
  5. Salate moderatamente, solo se necessario.

Sembra tutto fin troppo semplice ma di base c’è l’amore per la cultura gastronomica marinaresca che non può mai prescindere dall’uso del pomodoro e del peperone ma poi predilige una composizione semplice e gustosa dei piatti. In questo caso il pomodoro manca, così come mancano i ceci del baccalà romano ma resta la semplicità e la velocità con cui si porta a tavola un piatto a base di pesce. Forse non il più raffinato ma possiamo anche escludere che si tratti di uno dei più saporiti? Non credo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>