Kwv Cafè Culture, vino e caffè

di Gabriele Commenta

Non diciamo una novità  nell`affermare che i vini più prestigiosi vengono prodotti in Europa, ma ottime bottiglie vengono prodotte..

Cultura e caffè

Non diciamo una novità  nell`affermare che i vini più prestigiosi vengono prodotti in Europa, ma ottime bottiglie vengono prodotte nel Nuovo Mondo dell`enologia : Australia e Nuova Zelanda, Argentina, Cile, California e Sud Africa.

Proprio dal Sud Africa proviene il Cafè Culture della KWV (Koà¶peratieve Wijnbouwers Vereniging), si tratta di un pinotage in purezza.



Il pinotage si può definire il vitigno autoctono del Sud Africa, venne selezionato negli anni `20 incrociando i vitigni Pinot Nero ed Hermitage entrambi di origine francese. Questo rosso molto particolare è stato creato pensando al suo consumo nei lounge bar o in moderni bistrot piuttosto che nelle enoteche in senso stretto. Anche il packaging è stato studiato in funzione di questa strategia di marketing, la dicitura Cafè sembra scritta con i neon.

L`enologo Bertus Fourie ha realizzato un pinotage “coffee and chocolate” infatti i sentori di questo rosso dal colore intenso con sfumature bluastre, ricordano immediatamente gli aromi rotondi di caffè, cioccolato e caramello. Al palato risulta complesso, quasi denso confermando il sapore di chicco di caffè tostato e note di frutta matura. Persistente la nota di “cremino”. Il vino matura per circa tre mesi in botti di rovere tostato. La gradazione alcolica è pari al 14.50%.
Il vino può essere gustato da solo o abbinabile a piatti a base di carne
.

Probabilmente questo Cafè Culture si discosta dal nostro concetto di vino, ma sta riscuotendo un notevole successo specie nei paesi nordici dove ha recentemente vinto il riconoscimento come miglior rosso al Vinnordic Wine Challenge.

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>