Gatto Nero Nero d`Avola

di Gabriele 2

La schietta opulenza di questo Gatto Nero Nero d`Avola si presta ad abbinamenti con carni arrosto, brasati, selvaggina o salumi..

Nero d\'avolaNon sempre l`incontro con un gatto nero è sinonimo di cattiva sorte.

Il Gatto Nero in questione è un gradevole Nero D`Avola in purezza della giovane e promettente azienda vinicola Funaro, prodotto con uve coltivate nella tenuta di proprietà  dell`azienda in contrada Fontanabianca, nel territorio tra Salemi e Santa Ninfa (TP), una zona di tradizioni vinicole antichissime.

Il Nero d`Avola è un antico vitigno tipico siciliano. La vendemmia avviene tra la seconda e la terza decade di settembre, permettendo alle uve di maturare al sole della prolungata estate siciliana.



Le uve vengono selezionate accuratamente e poste a macerazione per circa quindici giorni, l`affinamento avviene in vasche d`acciaio termoregolate per sette mesi ed in bottiglia per altri due.
Questo Gatto Nero si rivela di un colore rosso rubino intenso; il piacevole bouquet che sprigiona è pregno di frutti a bacca rossa e note di erbe aromatiche e speziate.

Al gusto si propone complesso e morbido con tannini vellutati, confermandosi speziato e con note persistenti. La temperatura di servizio di questo vino è 16 gradi.

La schietta opulenza di questo Gatto Nero Nero d`Avola si presta ad abbinamenti con carni arrosto, brasati, selvaggina o salumi e formaggi sia freschi che stagionati.

Simpatica l`idea di apporre su ogni etichetta una frase celebre sui gatti, sul Nero d`Avola troviamo: “Io credo che ogni gatto ami pensare di essere l`unico gatto esistente al mondo”

(S. Gabrielle Colette)

Il vino che abbiamo appena recensito a nostro avviso si sposa divinamente anche con alcuni piatti internazionali ricchi di aromi e molto speziati come le tortillas.

Gabriele

Commenti (2)

  1. simpatico e spiritoso l’articolo, confermo la descrizione e la gradevolezza del vino.
    bravo Gabriele!
    maria

  2. Ho avuto occasione di bere questo vino al vinitaly e devo dire che sono rimasto piacevolmente colpito per l’intensità  degli aromi e per la loro persistenza. Complimenti per l’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>