Trenette alla ricotta e fiori di zucca

di Alba D'Alberto Commenta

Ho cercato di individuare in rete la vera ricetta degli anellini alla pecorara ma sono venute fuori tantissime altre ricette altrettanto gustose che vi propongo di seguito. Iniziamo da un primo piatto d’ispirazione ligure dove al pesto sono preferiti fiori di zucca in combinazione con la ricotta. 

Fiori di zucca freschi per un primo piatto di pasta. Con le trenette di medie dimensioni e la ricotta di pecora alla mano, trovate spazio per questa pasta gustosa e delicata che colpisce il palato per bontà e freschezza.

file_55c0b9c221fbc

Ingredienti

  • 270 grammi di Pasta, trenette
  • 180 grammi di Ricotta di pecora
  • litro di Brodo vegetale
  • Fiori di zucca
  • cucchiai da tavola di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • pizzichi di Pepe nero, macinato fresco

 

Preparzione

  1. Se non avete un brodo già pronto, preparatelo mettendo in una pentola carote, zucchine, sedano e porro. Salare poco. Separare con le dita gambo e pistilli dal resto del fiore di zucca, che va lavato e asciugato delicatamente con carta da cucina. Gettare gambo e pistilli.
  2. Mettere le trenette in acqua bollente e salata. Cucinarle per 3/4 del tempo indicato sulla confezione.
  3. Trasferire le trenette in una casseruola di 28 cm a bordi alti. Aggiungere 2 mestoli di brodo vegetale e tenere il fuoco alto. Fare saltare le trenette o aiutarsi con un cucchiaio piatto di legno. Aggiungere poco alla volta altro brodo fino alla cottura desiderata. Alla fine non ci deve essere più brodo nelle trenette ma solo la crema che si sarà formata con l’amido fuoriuscito dalla pasta.
  4. Trasferire le trenette in una boule ampia e tenuta al caldo. Aggiungere la ricotta, l’olio evo e il pepe. mescolare a lungo e aggiustare di sale e, se occorre, stemperare con uno/due cucchiai di brodo vegetale. Alla fine aggiungere i fiori di zucca crudi e mescolare molto delicatamente. Servire in piatti lisci, dare un’ultima grattata di pepe, aggiungere una spolverata di parmigiano reggiano e, con un dosatore, aggiungere un filo d’olio evo nei piatti. Servire subito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>