Risotto allo zafferano

di Chiara Cimini 3

Lo zafferano è l`ingrediente principale di questo piatto appartenente alla tradizione milanese..

Lo zafferano è l`ingrediente principale di questo piatto appartenente alla tradizione milanese. Lo zafferano proviene da una pianta appartenente alla famiglia delle Iridaceae che in Europa è coltivata soprattutto in Spagna, in Grecia e in Italia, tutte zone dotate di un clima mediterraneo.

Questa spezia dona molto sapore ai piatti e pare avere anche un forte potere afrodisiaco ed è per questo che lo zafferano è usato in abbondanza per preparare cibi afrodisiaci; già  nella mitologia greca si parla infatti delle capacità  di questa pianta di risvegliare i desideri sessuali. Il risotto allo zafferano si lega alla tradizione milanese attraverso una leggenda che racconta di un artigiano intento a colorare le vetrate del Duomo di Milano; per rendere originale il banchetto delle sue nozze quest`artigiano decise di colorare il riso del pranzo con dello zafferano che all`epoca veniva usato nella preparazione dei colori.

La ricetta originale prevede che per arricchire il piatto e renderlo più consistente si aggiunga al risotto midollo di bue sbollentato e tritato. Oggi esistono molte varianti di questo piatto che prevedono anche l`aggiunta di funghi, salsiccia o addirittura frutti di mare. Ma vediamo come preparare un ottimo risotto alla milanese. Gli ingredienti che ci servono sono pochi e semplici; abbiamo bisogno di riso, vino bianco, cipolla, zafferano, parmigiano grattugiato, burro e brodo di carne.



Cominciamo la nostra preparazione lasciando imbiondire in un tegame la cipolla tritata finemente col burro. A questo punto aggiungiamo il riso e lo lasciamo tostare. Terminata anche questa operazione uniamo al riso il vino e lasciamo evaporare. Non appena il vino sarà  sfumato iniziamo ad aggiungere lentamente, un mestolo alla volta, il nostro brodo di carne. Ogni volta che il liquido si assorbe irroriamo con un altro mestolo di brodo, fino a quando non sarà  terminata la cottura.

Non dimentichiamo però che lo zafferano, sciolto in un po` di brodo, va aggiunto a metà  cottura, mescolando con vigore in modo che si amalgami perfettamente al riso. Quando il risotto è cotto, facendo attenzione a mantenere il riso al dente, lo togliamo dal fuoco e uniamo alla nostra portata il burro e un` abbondante spolverata di parmigiano grattugiato. Lasciamo riposare il composto per un po` in modo che i vari sapori si amalgamino al meglio e serviamo.

Chiara

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>