Risotto agli asparagi e alla raspadura

di laura86 Commenta


Uno dei piatti tipici del nord Italia, specialmente del lodigiano, è il risotto agli asparagi e la raspadura. Il sapore del piatto è molto particolare perché la delicatezza degli asparagi viene contrastata dal sapore deciso della raspadura, un formaggio del lodigiano noto anche come “la grana con la goccia”.
Altre ricette con gli asparagi sono i cestini di grana ed asparagi e le lasagne vegetariane agli asparagi.

INGREDIENTI
300 gr di asparagi puliti
Brodo vegetale
30 gr di burro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Pepe bianco macinato
100 gr di raspadura
320 gr di riso carnaroli
Sale
1 scalogno
150 gr di stracchino
1 bicchiere di vino bianco

PREPARAZIONE
Pulire gli asparagi e lessarli in acqua salata. Una volta cotti tagliarli a pezzetti conservando alcune punte per la decorazione del piatto. Tritare finemente lo scalogno e cuocerlo a fuoco lento per circa 10-15 minuti in una padella con l’olio ed il burro . Trascorso questo tempo aggiungere il riso e tostarlo per un paio di minuti mescolando continuamente in maniera da farlo tostare, in seguito aggiungere il vino bianco e farlo sfumare. Una volta che il vino sarà completamente assorbito, cuocere il riso aggiungendo del brodo vegetale o in alternativa dell’acqua calda. Giunti a metà cottura aggiungere lo stracchino, un mestolo di brodo, gli asparagi a pezzettini ed insaporire il risotto aggiungendo il pepe bianco macinato ed il sale. Mescolare il tutto per rendere cremoso il composto e ricordarsi di aggiungere, un minuto prima di spegnere in fuoco, la raspadura.
Servire il risotto decorando il piatto con la punta di asparago e la raspadura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>