La pappa al pomodoro

di admin 1

“…la zuppa ormai l'e' cotta e noi cantiamo tutti..

pappardelle.JPG
“…la zuppa ormai l’e’ cotta
e noi cantiamo tutti
vogliamo detto fatto
la pappa al pomodor
viva la pappa pappa
col po po po po po pomodoro
viva la pappa pappa
che e’ un capo po po po polavoro
viva la pa pa pappa pa
col po po pomodor”

La fama della pappa al pomodoro dipende sicuramente da questa canzone, interpretata da Rita Paone nella trasposizione filmica del romanzo “Il Giornalino di Gian Burrasca”. Fino ad allora questo piatto rimase confinato nella tradizione contadina toscana.

La pappa al pomodoro nasce, per l`appunto, come un pasto povero delle campagne toscane, dove i contadini dovevano inventarsi nuovi modi di sfruttare il pane, l`unico cibo che abbondava. Questo piatto può essere considerato, infatti, un ottimo modo di riutilizzare il pane raffermo. Oggi la pappa al pomodoro è diventata una specialità  prelibata ed è giunta sulle tavole più raffinate; non a caso molti chef di fama internazionale si sono dedicati alla preparazione di questa squisitezza. L`etimologia della parola “pappa” risale a un termine che usano i bambini per indicare il cibo, ciò è determinato dal fatto che le sillabe più semplici da pronunciare per gli infanti sono ba, pa e ma. Per preparare un`ottima pappa al pomodoro abbiamo bisogno di pochi e genuini ingredienti: pane raffermo, pomodori freschi, basilico, olio, aglio, sale e pepe.

E` importante che il pane usato sia quello classico toscano, cioè senza sale. Questo pane si rivela particolarmente adatto per accompagnare i cibi molto gustosi, in quanto essendo privo di sale è anche privo di un sapore forte che possa interferire con quello del cibo. Come prima cosa lasciamo soffriggere l`aglio nell`olio caldo. Aggiungiamo, in seguito i pomodori e il basilico. Quando i pomodori saranno ben cotti saliamo e pepiamo e uniamo al composto il pane raffermo tagliato a pezzettoni. Lasciamo cuocere per circa 20 minuti, preoccupandoci di mescolare di continuo e con cura, in modo da ottenere un piatto cremoso. Se si desidera, durante la cottura, si può aggiungere del brodo vegetale, per rendere il composto più soffice. Terminata la cottura lasciamo riposare il tutto in modo che gli ingredienti si amalgamino al meglio. La pappa al pomodoro va mangiata tiepida, condita con un filo d`olio extravergine.

Chiara Cimini

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>