Antonino Cannavacciuolo propone risotto con gamberi e agrumi

di Alba D'Alberto Commenta

Antonino Cannavacciulo che è protagonista di cucine da incubo, sa quanto sia buono mescolare gli agrumi con i crostacei per ottenere dei risultati incredibilmente appetitosi. Dopo gli spaghetti aglio e olio con variante cavolfiore e acciuga, ecco un’altra specialità: il risotto con gamberi e agrumi.

Ingredienti

  • 8 Gamberi rossi
  • 350 gr Riso
  • 1 Cipolla
  • 2 Carote
  • 2 coste di Sedano
  • 100 gr Prezzomolo
  • 1 Limone
  • 1 Arancia
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio q.b.

Preparazione

Pulire i gamberi e privarli della testa. Mettere in una pentola olio, cipolla, carote e sedano. Far soffriggere leggermente e aggiungere le teste dei gamberi. Versare dell’acqua fredda e aggiungere prezzemolo, una buccia di limone e una di arancia. Portare quindi a ebollizione. Togliere infine le impurità del gambero. Far cuocere per  20 minuti, passare al colino e filtrare.

Far tostare il riso in una padella calda, aggiungere il brodo e portare a cottura. Mantecare con olio, sale, buccia di arancia e limone grattugiata, succo di limone. 

Fare una tartare di gamberi, metterli in una ciotola. Quindi aggiungere olio e sale. Impiattare il riso, aggiungere del prezzemolo e delle quenelle fatte con i gamberi.

Per approfondire l’argomento della liaison crostacei + agrumi, potete leggere anche una ricetta che arriva dal repertorio di Master Chef: risotto con sentore di limone. Oppure potete affidarvi agli Spaghetti alla chitarra con ricotta e gamberoni oppure ancora andare a rovistare tra le ricette di pesce con agrumi per esempio: 

Il tutto considerando che le orate possono essere tranquillamente sostituite con il branzino o con la spigola. Il loro sapore delicato sarà esaltato dalla frutta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>