Ricetta piccata di pollo al mango

di Cristina Baruffi Commenta

la piccata di pollo al mango è un secondo piatto dal gusto esotico facile e veloce da preparare, infatti vengono calcolati una ventina di minuti escluso il tempo di marinatura per avere in tavola questa prelibatezza.

la piccata di pollo al mango è un secondo piatto dal gusto esotico facile e veloce da preparare, infatti vengono calcolati una ventina di minuti escluso il tempo di marinatura per avere in tavola questa prelibatezza.
I mesi scorsi abbiamo parlato di altri piatti internazionali come il merluzzo alla greca, il riso alla cantonese e il Felafel, un piatto tipico della cucina araba.
Ingredienti per 4 persone:


– 2 petti di pollo
– 150 ml succo filtrato di limone
– 2 spicchi di aglio
– 2 cucchiai di aceto di vino bianco
– 2 cucchiai di salsa di soia
– 2 cucchiai di radice di zenzero grattugiata
– 1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
– 2 mango maturi
– 1 cipolla rossa
– 3 cucchiai di succo filtrato di lime
– 1 lime
– 8 ciuffi di prezzemolo
– olio extravergine di oliva
– sale

Preparazione

Preparate una marinata emulsionando due cucchiai di olio con il succo di limone, l’aceto, la salsa di soia, lo zenzero, il peperoncino e gli spicchi di aglio. Dividete ogni petto di pollo in due filetti: passateli sotto l’acqua corrente, tamponateli con carta assorbente da cucina e disponeteli in una terrina poi irrorateli con la salsa ottenuta per circa un’ora in frigorifero.
Nel frattempo sbucciate i mango, tagliateli a metà ed eliminate il nocciolo, quindi riducete la polpa a cubetti regolari. Mondate la cipolla rossa e tritatela grossolanamente. In una terrina mescolate il mango insieme con la cipolla, regolate di sale e condite con il succo di lime e le foglie di quattro ciuffi di prezzemolo ben lavate e tritate. Trascorso il tempo di marinatura, sgocciolate i filetti di pollo e adagiateli su una griglia molto calda; cuoceteli 5 minuti per lato, quindi distribuite un filetto su ogni piatto individuale e completate con una dadolata di mango e ciuffetti di prezzemolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>