I Burger di salmone al mandarino sono italiani

di Alba D'Alberto Commenta

Il salmone che troviamo in Italia è generalmente norvegese e anche l’abitudine di combinare il pesce con gli agrumi l’abbiamo mutuata dalla cucina più esotica, eppure i burger di salmone al mandarino portano la bandierina tricolore. Ecco come si preparano. 

Deliziosi burger in versione mare preparati in casa e poi cotti al forno, accompagnati da una delicata salsina al mandarino.

Ingredienti 

  • 140 grammi di Salmone
  • 50 grammi di Broccoli, siciliani
  • Spicchio di aglio
  • pizzico di Pepe bianco
  • 50 grammi di Succo di mandarino
  • grammi di Amido di mais, maizena

 

Preparazione

  1. Lessare i broccoli siciliani tagliati a cimette e lasciarli raffreddare.
  2. Pulire il salmone da grasso, pelle, lisca e spine, poi lavarlo bene sotto il getto del rubinetto.
  3. Metterlo nel mixer con i broccoli, uno spicchietto d’aglio e una spolverata di pepe bianco.
  4. Azionare solo pochi istanti, non deve diventare una crema ma solo un trito grossolano.
  5. Foderare la placca del forno con carta forno, quindi poggiare due stampini tondi e realizzare i burger di salmone.
  6. Cuocere in forno preriscaldo a 200° per circa 20 minuti.
  7. Usare uno spremiagrumi per ricavare il succo di mandarino.
  8. Versarlo in un pentolino, unire la maizena, mescolare, accendere il fuoco e addensare velocemente.
  9. Servire i burger di salmone al mandarino.

Una proposta estremamente semplice. L’unica attenzione da avere rispetto alla preparazione è nel controllo dell’umidità del pesce. Una carne molto grassa come quella del salmone si asciuga dopo parecchio tempo ma non è detto che poi troppo secca risulti anche gradita. Allo chef l’onere di dosare al meglio gli ingredienti. E se al salmone preferite altri pesci? Nessun problema, la sperimentazione è sempre ben accetta. Fateci conoscere però anche il risultato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>