Come pulire le cozze

di Fabiana Commenta

Poche semplici mosse per pulire le cozze

cozzeLe cozze sono un mollusco di mare molto versatile che viene utilizzato in cucina e che hanno l’innegabile vantaggio di essere piuttosto economiche e saporite. 

Sono ottime servite come sautè, come condimento per la pasta, all’interno della zuppa di pesce… ma prima di essere acquistate vanno attentamente osservate per poter capire se siano effettivamente fresche. Il guscio innanzitutto deve essere perfettamente chiuso e la cozza deve essere piuttosto pesante.

Attenzione però perché oltre a valutare la freschezza, le cozze vanno pulite attentamente prima di poter essere cucinate. Adesso è possibile mangiare solo le cozze di allevamento ed è vietato raccogliere quelle selvatiche: nonostante ciò la pulizia è di primaria importanza anche per la qualità dell’acqua del mare di certo non raccomandabile come in passato.

Come pulire correttamente le cozze?

Innanzitutto dovrete pulire bene il guscio di colore nero dove attecchiscono i cosiddetti denti di cane, dei molluschi parassiti. Sono proprio questi parassiti che fanno apparire le cozze sempre piuttosto sporche, ma con pochi semplici gesti anche i gusci appariranno ben puliti.

Per togliere questo molluschi dal guscio della cozza dovrete sfregarla sotto l’acqua corrente con l’aiuto di una spugnetta di metallo che renderà più agevole l’operazione. Se la spugnetta non dovesse essere sufficiente allora potrete utilizzare anche un coltello per le parti più ostiche.

 

SAUTÈ DI COZZE E VONGOLE

 

Pulita con la dovuta attenzione il guscio, dovrete poi risciacquare le cozze con abbondante acqua corrente: sgocciolatele bene e poi eliminate il filamento nero che fuoriesce dalla cozza semplicemente tirandolo via.

A questo punto le cozze sono pronte per essere cucinate. Generalmente vengono sbollentate all’interno di una padella con un coperchio: in questo modo si apriranno e avrete la possibilità di gettare quelle che non si saranno aperte. Quando si saranno aperte potrete togliere le cozze dal guscio e proseguire con il resto della cottura che preferite per preparare il vostro piatto. 

 

 

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>