Sandwich ai funghi, formaggio e porri

di Fabiana Commenta

Ecco un toast ideale come brunch o come cena con sapori di stagione

Un pranzo veloce, ma nutriente? Oppure una cena appetitosa magari da consumare favanti alla tv? La soluzione potrebbero essere i sandwich con i funghi, formaggio e porri, una rivisitazione del classico sandwich ricco di sapori tipicamente autunnali. 

INGREDIENTI per 4 toast

  1. Un quarto di panetto di burro
  2. 2 spicchi d’aglio
  3. 2 rametti di timo tritati
  4. Sale e pepe nero
  5. 8 fette di pane spesse o baghette piccole tagliate in due
  6. 100 gr. Di funghi champignon
  7. Formaggio tipo gruviera grattugiato
  8. 1 porro fatto arrostire e affettato finemente

 

 

PREPARAZIONE

Ammorbidite il burro e mescolatelo con l’aglio (schiacciato), il timo spezzetato e un pizzico di sale, poi spalmatelo su ciascun pezzo di pane o di baguette, a seconda dei vostri gusti.

Se pensate che l’aglio possa essere un sapore eccessivo, potrete anche evitare di aggiungerlo.

Ora tagliate a fettine sottili il porro e lasciarelo arrostire per qualche minuto su una padella, poi lavate con attenzione i funghi e affettateli finemente. 

Ora mescolate insieme tutti gli ingredienti, il formaggio grattugiato, i funghi tagliati a fettine sottili, il porro arrostito e insaporite di nuovo tutto con sale e pepe. Disponete il vostro ripieno sulle quattro fette di pane e richiudete con le altre rimaste.

Intanto prendete una padella pesante e scaldatela e nel frattempo spennellate di olio i due lati di ogni sandwich preparato, poi grigliateli. Per tenerli schiacciati potreste utilizzare il fondo di un’altra padella. Controllateli e quando saranno dorati allora dovrete grigliarli anche sull’altro lato, lasciandoli cuocere per circa 2 minuti al massimo su ciascun lato per evitare che si brucino.

Per rendere ancora più invitanti i vostri toast potreste mettere dei funghi in mezzo al pane: prendete un fungo e mettetelo nella padella, poi schiacciatevi sopra il pane e lasciate cuocere. Il fungo si attaccherà alla fetta di pane e volendo potreste fare lo stesso con l’altra fettina.

 

Foto Thinkstock

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>