Vendemmia notturna tenuta Donnafugata

di Gabriele Commenta

E` iniziata due sere fa per il decimo anno consecutivo la vendemmia in notturna delle Cantine Donnafugata..

vendemmia notturna

E` iniziata due sere fa per il decimo anno consecutivo la vendemmia in notturna delle Cantine Donnafugata.

Ormai è un evento di costume, quest`anno vi ha preso parte anche il ministro delle politiche agricole Luca Zaia che ha inaugurato la vendemmia 2008 dello Chardonnay nelle tenute di Contessa Entellina in provincia di Palermo.



La motivazione che ha spinto l`azienda Donnafugata ad una vendemmia sotto le stelle è la costante ricerca della massima qualità  dei suoi prodotti. Si ritiene infatti che l`eccessivo calore delle estati siciliane, che di giorno fanno registrare temperature prossime e addirittura superiori ai 35 gradi, dia luogo a fermentazioni non previste nei vari movimenti delle uve appena raccolte.

Vendemmiando la sera invece la temperatura è più mite e soprattutto nelle campagne l`escursione termica è notevole, questo permette di mantenere le caratteristiche organolettiche delle uve durante il trasporto dai filari alla cantina, preservando tutta la carica aromatica fino alla pressatura. Una garanzia per i vini che entreranno in commercio tra circa sei mesi.

Vendemmiare al fresco della sera ha anche vantaggi oggettivi essendo un lavoro duro e impegnativo dal punto di vista fisico, visto che le uve vengono raccolte manualmente, gli addetti alla raccolta beneficiano della frescura serale anziché subire la canicola diurna. Un altro vantaggio è l`abbattimento dei costi di energia per refrigerare le uve raccolte.

L`evento è stato preceduto da un intervento dell`assessore regionale all`agricoltura La Via riguardo la vendemmia 2008 in Italia che si prospetta del 30% in più della precedente afflitta dai problemi della peronospora.

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>