Saccottini di Carnevale, come si fanno?

di Alba D'Alberto Commenta

A Carnevale ci sono tantissimi dolci da assaggiare in giro per l’Italia perchè se è vero che si abbandona per un po’ la degustazione della carne è anche vero che si fa il pieno di dolciumi prima dei fioretti quaresimali. Abitudini religiose a parte, ecco come si fanno i saccottini di carnevale. 

Sono dolci descritti da “La ricetta di Enrica” per il blog dell’EXPO 2015 che ha raccolto numerose ricette interessanti. Questa è inserita nelle squisitezze di Carnevale. Eccone la descrizione, gli ingredienti e le modalità di preparazione. 

A Carnevale solitamente si mangiano quelli che in toscana si chiamano i cenci, bugie o chiacchiere o frappe a seconda della regione in cui ci troviamo, le frittelle o le castagnole. Per evitare il fritto, il primo giorno di Carnevale preparo delle sfogliatine con diverse confetture per dare colore e la copertura della sfoglia a losanghe richiama il vestito di Arlecchino.

Ingredienti

  • Pasta sfoglia, 1 rotolo rettangolare
  • cucchiai da tavola di Marmellata o confettura, a piacere
  • cucchiai da tavola di Zucchero a velo

Preparazione

  1. Stendere la sfoglia e dividerla a metà. Dividere in 6 rettangoli uguali una metà della sfoglia, sull’altra metà passere il rullo per formare le losanghe. 
  2.  Mettete i rettangoli sulla teglia da forno ricoperta da cartaforno, su ogni rettangolo spennellate un po’ di acqua per far si che le due parti si sigillino bene in cottura.
  3. Coprire ogni rettangolo con la sfoglia tagliata a losanghe eliminando la parte in eccesso.
  4. Infornare a forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti. A cottura ultimata, lasciar raffreddare e spolverare con lo zucchero a velo.

Tutto pronto in cucina?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>