Ricette pasquali, la cuzzupa calabrese

di Alba D'Alberto Commenta

 generica

Nel periodo di Pasqua in Calabria è tradizione cucinare la cuzzupa, un dolce soffice e profumato che, oltre ad essere tipico di questo periodo, ha un significato molto particolare che deriva dal numero delle uova che usano per la sua preparazione.

Un detto calabrese riferito alla cuzzupa dice “Cu’ nova rinnova, cu’ setta s’assetta”, ovvero con nove uova si rinnova, con sette ci siede, dove le sette uova stanno ad indicare il rinnovamento della promessa di matrimonio tra due fidanzati (il dolce viene preparato dalla mamma della fidanzata), con nove, oinvece, si indica la vicinanza del matrimonio. Vediamo come si prepara la cuzzupa calabrese.

Ingredienti per la cuzzupa calabrese

  • 10 uova
  • 500 grammi di zucchero
  • 125 ml di latte
  • 250 grammi di olio extra vergine di oliva
  • 1 chilo di farina
  • 3 bustine di lievito in polvere per dolci
  • due limoni non trattati

Preparazione

In una terrina lavorare 6 uova intere con lo zucchero, la scorza grattugiata dei due limone e l’olio a filo.

Dopo aver setacciato la farina insieme al lievito, incorporatela al composto di uova e zucchero aggiungendo gradualmente anche il latte. Il risultato deve essere un impasto morbido ed elastico.

Dividete l’impasto in quattro parti uguali (anche se la tradizione vuole che la dimensione delle cuzzupe sia definita in base all’età dei componenti della famiglia) e formate delle strisce di impasto con le quali creerete una ciambella. Al centro di questa va messo un uovo che dovrà poi essere fissato alla ciambella con delle sottili strisce di pasta, come si fa per il casatiello napoletano.

Spennellare la superficie delle cuzzupe con del tuorlo d’uovo e spolverare con dello zucchero. Cuocere in forno caldo a 200 gradi per circa 30 minuti.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>