Ricetta sorbetto al mandarino

di Cristina Baruffi Commenta

Il sorbetto al mandarino è uno di quei prodotti che non può mancare sulla vostra tavola, soprattutto se state preparando un pranzo o una cena particolarmente abbondante.

Il sorbetto al mandarino è uno di quei prodotti che non può mancare sulla vostra tavola, soprattutto se state preparando un pranzo o una cena particolarmente abbondante. In passato abbiamo preparato anche il tradizionale sorbetto al limone e nel periodo natalizio vi abbiamo consigliato il sorbetto della fortuna che si prepara con succo di melograno.
Vediamo insieme gli ingredienti per preparare questo sorbetto dalle proprietà digestive.


– 1 Kg di mandarini
– 200 g di zucchero
– 1 bicchiere di acqua
– 1 bicchierino di grand marnier
– 1 limone
– 1 uovo

Preparare lo sciroppo aggiungendo in una padella piccola lo zucchero con l’acqua e cuocere per pochi minuti per non farlo addensare troppo. Ricavare il succo dai mandarini, passare la polpa e grattugiare la scorza di 5 o 6 frutti.
Aggiungere a questo composto lo sciroppo preparato in precedenza, unire il succo di limone e disporre la vaschetta in freezer. Dopo circa un’ora incorporate al sorbetto anche l’albume montato a neve e il Grand Marnier. Rimettete la vaschetta in frigorifero per altri 40 minuti.

Origini sorbetto:

Il sorbetto è stato inventato dagli arabi, che hanno preparato per la prima volta lo “sherbet” una bevanda gelata preparata con frutta, acqua e dolcificanti vari.
La ricetta è stata migliorata in un secondo momento, quando gli arabi hanno occupato la Sicilia, infatti impararono proprio durante questo periodo ad usare la neve dell’Etna per mantenere bassa la temperatura del sorbetto durante la preparazione.
A distanza di anni il sorbetto si prepara anche con il latte oppure aggiungendo un liquore alla lista degli ingredienti, proprio come in questo caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>