Ricetta pasta di mandorle

di Cristina Baruffi Commenta

La pasta reale o pasta di mandorle è un preparato per dolci che viene usato per la preparazione di torte e biscotti, particolarmente apprezzato in Sicilia e in Puglia.

La pasta reale o pasta di mandorle è un preparato per dolci che viene usato per la preparazione di torte e biscotti, particolarmente apprezzato in Sicilia e in Puglia. La preparazione è abbastanza semplice perché basta miscelare insieme uova, zucchero e mandorle, poi in alcuni casi i maestri pasticceri decidono di aggiungere coloranti alimentari e aromi per conferire un sapore più deciso a questa pasta.


– 250 g di mandorle dolci
– 350 g di zucchero a velo
– 100 g di farina
– 6 uova
– sale

Immergete le mandorle in acqua bollente in modo da sbucciarle senza difficoltà, quindi pestatele con un mortaio.
Terminata questa prima procedura aggiungete lo zucchero e filtrate il tutto con un setaccio poi aggiungete tre uova intere ed un albume e lavorate il composto fin quando risulterà omogeneo e vellutato.
Incorporate la farina poco per volta e i due albumi montati a neve, a questo punto potete profumare il preparato con vaniglia, rum, cioccolato o caffè.

Storia:

La pasta di mandorle ha origini molto antiche, infatti si pensa che sia stata preparata per la prima volta nel 1100 nel convento palermitano della Martorana e che il suo nome sia stato pensato da Giorgio d’Antiochia, ammiraglio del re Ruggero II. Il termine “pasta reale” sta proprio ad indicare la bontà del dolce che lo renderebbe un prodotto degno di un re.

Curiosità:

Con la pasta di mandorle si prepara la cassata, le cassatelle e la frutta di martorana, anche se nella Sicilia orientale e maestri pasticceri creano la pura pasta di mandorle amalgamando la frutta secca al miele e guarnendo con agrumi canditi e zucchero a velo in superficie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>