Ricetta classica torrone morbido natalizio

di Vito Verna Commenta

Come preparare un ottimo torrone morbido natalizio.

Tra le più classiche ricette natalizie, che stiamo cominciando ad analizzare così da giungere perfettamente preparati al Cenone Natalizio, presentando alcuni tra i più gustosi e tradizionali piatti del Natale, non può che venir inclusa quella del torrone.

GELATO AL TORRONE

Pochi e semplici ingredienti, se combinati perfettamente come avviene nel torrone, possono dar vita ad un alimento unico nel suo genere, raffinato, dolce, perfetto per venir gustato in qualsiasi momento della giornata.

TORRONE AL CIOCCOLATO

Il torrone poi, come se quanto detto non bastasse a descrivere, nel migliore dei modi, le sue qualità, non stanca davvero mai poiché, come molti sapranno, può venir preparato, tranquillamente in casa, in numerose gustose varianti, che renderanno il pranzo di Natale, ricco, dolce e variegato.

INGREDIENTI

– 1 chilogrammo di miele

– 1 chilogrammo di zucchero

– 250 grammi di acqua

– 250 grammi di glucosio

– 175 grammi di albume

– 1,1 chilogrammi di nocciole tostate

– 400 grammi di pistacchi

– ostie

– Cominciamo col dire che, per preparare perfettamente codesta ricetta, sono necessari, come avete potuto vedere, del glucosio ed un termometro per pietanze. Il primo, fortunatamente, si trova nelle più comuni farmacie o pasticcerie o, nel caso in cui quelle della vostra zona non ne dispongano, comodamente su internet. Il secondo, invece, servirà, in ogni momento, a calcolare la temperatura degli ingredienti, fondamentale per la riuscita del torrone. Detto questo vediamo come preparare il nostro dolce.

– Cuocere il miele sino alla temperatura di 122 gradi centigradi

– Contemporaneamente portare, alla temperatura di 144 gradi centigradi, uno sciroppo composto da acqua, glucosio e zucchero

– A questo punto si monteranno a neve gli albumi ai quali si aggiungeranno, versandoli a filo, il composto di miele ed il composto di zuccheri ed acqua

– Si potrà procedere, dunque, all’incorporazione della frutta secc

– Infine si verserà il composto su una teglia, foderata di ostie e si coprirà con ulteriori ostie.

– Per concludere presseremo il tutto, con un materiale che abbia le medesime dimensioni della teglia, e si aspetterà che raffreddi prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>