Il pan di Spagna senza veli, ecco come ottenerlo soffice più che mai

di Alba D'Alberto 2

Sono le basi! Senza il pan di Spagna non potete fare nessuna torta e non saper fare questa base da pasticcere vi obbliga a rivolgervi ai professionisti con un gran dispendio di soldi.

Se si dovesse indicare la difficoltà di questo dolce, si dovrebbe dire che è di facile preparazione ma in realtà, se non si rispettano delle semplici procedure, la lievitazione è compromessa. A livello di tempo, avete bisogno di circa un’ora. Non molto in fin dei conti.

Ingredienti

  • 90 gr di farina
  • 90 gr di fecola di patate
  • 150 gr di zucchero
  • 6 uova
  • vanillina
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

L’obiettivo è avere un pan di Spagna soffice e alto, in modo da poterlo farcire con uno strato di crema e ricoprirlo semmai di pasta di zucchero. La prima cosa da fare è non perdersi in chiacchiere e dividere l’albume dal tuorlo per ognuna delle uova. Mettete questi due ingredienti in due ciotole separate. Montate i rossi con lo zucchero e aggiungete alle uova anche la farina, la fecola e la vanillina, tutte setacciate.

Nell’altra ciotola – è qui che bisogna fare moltissima attenzione – dovete montare gli albumi a neve, aggiungendo un pizzico di sale. Dopodiché unite i due composti mescolandoli con delicatezza. Imburrate una teglia, versate il composto finale e infornate a 180 gradi per soli 35 minuti. Naturalmente per scoprire se la cottura è andata a buon fine, dovete infilzare il pan di Spagna con uno stuzzicadenti di legno e semmai infornarlo ancora 5 minuti, non di più.

Cottura precisa e montaggio degli albumi sono il segreto della riuscita di questo pan di Spagna che soltanto così sarà alto e soffice. C’è chi aggiunge nel primo composto anche una bustina di lievito per dolci ma le scuole di pensiero qui si dividono. Voi da che parte state?

Commenti (2)

  1. Ciao, io sto dalla parte del VERO pan di spagna! cioè quello senza lievito e vanillina! anche perchè se si aggiungono diventa la classica tortina margherita… quindi dipende dall’uso che uno voglia farne… per la consistenza diversa degli impasti una volta cotti…. 🙂 e il “segreto” ESSENZIALE per la riuscita ottima del vero pan di spagna è usare uova rigorosamente a temperatura ambiente! 😉

    1. Aggiungiamo allora la temperatura delle uova, praticamente devono essere calde! Altri suggerimenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>