Cicerchiata di Carnevale

di Vito Verna Commenta

Alcuni consigli utili per preparare la famosa cicerchiata

Una delle più classiche ricette carnevalesche italiane, così diffusa e conosciuta da essersi conquistata, nel corso del tempo, il titolo di Prodotto Agroalimentare Tradizionale, è quello della cicerchiata, il cui nome, ovverosia “mucchio di cicerchie“, starebbe semplicemente ad indicare nonché sottolineare la somiglianza del succitato dolce alle cicerchie ovverosia sorta di legumi, che potremmo definire quale una via di mezzo tra i piselli ed i ceci, da sempre consumati nel Centro Italia, luogo d’origine della ricetta oggi alla nostra attenzione.

IL CARNEVALE

Tortelli di Carnevale

Zeppole calabresi

Chiacchiere e sanguinaccio 

INGREDIENTI

– 250g di farina

– 100g di zucchero

– 125g burro

– 2 uova

– 2 cucchiai di vino dolce

– 300g di miele di acacia

– cannella in polvere per profumare

– mompariglia colorata

– La prima operazione dal compiersi sarà quella di versare uova e zucchero in una terrina non troppo capiente

– L’impasto così ottenuto, grazie all’ausilio di una frusta, si sbatterà, molto delicatamente, sino al completo scioglimento dello zucchero

– A questo punto, eventualmente aiutandosi con le mani, si lavorerà il burro sino che non sarà divenuto molto morbido e malleabile

– Potremo dunque procedere con la preparazione dell’impasto vero e proprio mescolando, direttamente sul piano da lavoro, la farina, le uova sbattute, il burro, eventualmente correggendone la consistenza grazia alla graduale aggiunta del vino o di ulteriore farina

– La pasta così ottenuta, che dovrà risultare morbida e cremosa ma comunque solida, si andrà a riporre in frigo per almeno 60 minuti

– Trascorso questo lasso di tempo si provvederà a lavorare l’impasto così da ottenerne alcune strisce, abbastanza spesse ed abbastanza lunghe, che andremo poi a segmentare così da ottenerne delle piccole palline che, in quanto a forma, dimensione e colore, ricorderanno molto da vicino le cicerchie

– Potremo dunque friggere il nostro dolce in abbondante olio bollente

– Una volta che la cicerchiata si sia completamente raffreddata la immergeremo nel miele, che avremo precedentemente ammorbidito sul fornello, nella cannella e, infine, nella mompariglia colorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>