Baci di dama in due ore la tradizione in tavola

di Alba D'Alberto Commenta

Si tratta di un dolce mediamente difficile da realizzare ma che almeno una volta nella vita vale la pena sperimentare. Grazie alle istruzioni dettagliate fornite dal sito di ricette creato in occasione dell’EXPO 2015, sappiamo che i baci di dama si preparano in due ore. Ecco come fare. 

La città di Tortona ne rivendica la paternità, ma secondo la leggenda pare che siano nati a metà Ottocento grazie alla fantasia di un cuoco di casa Savoia, in seguito alla richiesta di Vittorio Emanuele di assaggiare un nuovo dolce. I baci di dama ebbero un tale successo che presto si diffusero sulle tavole italiane e d’Europa e ancora oggi non possono mancare nell’assortimento di ogni pasticceria piemontese che si rispetti.

La ricetta tradizionale è semplicissima e e può essere facilmente proporzionata a seconda delle esigenze, poiché prevede di utilizzare pari peso di ciascun ingrediente. Io preferisco diminuire leggermente la quantità di zucchero a vantaggio di quella di farina, perché non amo i dolci stucchevoli, e ”accoppiare” i dolcetti con un buon cioccolato extrafondente ad alta percentuale di cacao. 

Ingredienti

  • 150 grammi di Nocciole tostate
  • 170 grammi di Farina, 00
  • 120 grammi di Zucchero
  • 150 grammi di Burro
  • pizzico di Sale
  • 100 grammi di Cioccolato fondente al 70-85%

 

Preparazione

  1. Frullare finemente le nocciole con lo zucchero, aggiungendo eventualmente qualche cucchiaio di farina presa dal totale per evitare che le nocciole rilascino il loro olio, quindi trasferirle in una ciotola e unirvi la farina restante mescolando bene. In una capace terrina lavorare a crema il burro con un pizzico di sale, quindi unirvi il mix di farine e zucchero e lavorare brevemente l’impasto. Formare una palla, avvolgerla con della pellicola e lasciar riposare in frigorifero per almeno 2-3 ore. Riprendere l’impasto e ricavarne tante palline (per farle più uniformi possibile ci si può aiutare con una bilancia, ricavando palline del peso di circa 6-7 g l’una). Disporle su una teglia rivestita di carta forno, ben distanziate tra loro e lasciarle nuovamente raffreddare in frigorifero per almeno mezz’ora. 
  2. Cuocere i baci di dama in forno preriscaldato a 170°C per circa 20 minuti o fino a quando i bordi non saranno leggermente dorati. Una volta completamente raffreddati, unire le semi-sfere a due a due con una goccia di cioccolato sciolto a bagnomaria e lasciato leggermente rapprendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>