Arancini di Carnevale, perché al fritto non si comanda

di Alba D'Alberto Commenta

Gli arancini di Carnevale sono ovviamente fritti ma sono anche ovviamente dolci. Una ricetta che non ha niente da invidiare a quelle che abbiamo già elencato come strumenti per irrorare fianchi e bacino di fili e fili di grasso in eccesso. Ma se non è la paura di ingrassare a fare novanta, allora ecco cosa fare. 

Le Ricette della Nonna racconta così, tra ingredienti e preparazione, un dessert pieno di gusto: 

Ingredienti

  • 2 uova
  • 50 gr di burro
  • 250 ml di latte
  • 600 gr di farina
  • 25 gr di lievito di birra
  • la buccia grattugiata di 3 arance
  • 260 gr di zucchero
  • olio di arachide per friggere

Preparazione

Mescolate 200 gr di zucchero con la buccia grattugiata delle 3 arance. Intiepidite il latte e scioglieteci il lievito di birra. Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro e preparate la pasta aggiungendo i rimanenti 60 gr di zucchero, le uova, il latte con il lievito sciolto e il burro ammorbidito.

Impastate sino ad ottenere un composto omogeneo, formateci una palla e mettetelo in un recipiente infarinato a lievitare coprendolo con un panno. Lasciate lievitare per un paio d’ore. Aiutandovi con un mattarello stendete la pasta (possibilmente in forma rettangolare) ad uno spessore di circa mezzo centimetro.

Coprite la sfoglia con il mix di scorza grattugiata e zucchero e arrotolatela su se stessa, avendo cura di creare un rotolo molto stretto. Tagliate il rotolo a fettine di circa 1 cm l’una e lasciatele riposare per mezz’oretta su di un piano.

Friggete pochi arancini per volta in abbondante olio caldo di arachide e, dopo averli girati da ambo i lati, scolateli possibilmente su della carta paglia o carta da pane per evitare che si attacchino alla carta assorbente classica. Completate gli arancini di Carnevale, cospargendoli a piacere con le codette di zucchero colorate.

Per rendere più leggeri questi dolci si possono anche cuocere in forno a 180° per 20 minuti invece che friggerli. Se preferite, potete mettere al posto della buccia grattugiata di una delle tre arance, quella di un limone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>