Arance caramellate

di Fabiana Commenta

Le arance possono diventare un ottimo dessert creando un semplice caramello.

Le arance sono molto versatili e si prestano non solo come frutta da consumare a fine pasto, ma anche come dessert ideale nei mesi più freddi dell’anno. Le arance caramellate sono una ricetta di origine marchigiana e sono un dessert facilissimo da preparare che richiede circa 30 minuti di tempo compresa la cottura. Un dessert ideale anche in vista delle prossime festività natalizie. 

 INGREDIENTI per 4 persone

  1. 4 grosse arance rosse
  2. 300 g di zucchero
  3. 3 dl di vino bianco dolce liquoroso
  4. 1 baccello di vaniglia
  5. 3 chiodi di garofano

 

ARANCE AL CARTOCCIO

TORTA ALLA ARANCE

 

PREPARAZIONE

Prendete le arance e lavatele con attenzione, poi bucherellate la buccia utilizzando una forchetta.

Mettetele all’interno di una casseruola con dell’acqua bollente e lasciatele sbollentare per circa 3 minuti.

Scolatele e asciugatele, poi tagliatele a fettine regolari, mettetele all’interno di una pentola e copritele con lo zucchero.

Ora versate il vino e 2 dl di acqua all’interno della casseruola e aggiungete anche il baccello di vaniglia che avrete inciso con un coltello nel senso della lunghezza. Infine i chiodi di garofano, poi portate di nuovo ad ebollizione.

Lasciate cuocere a fuoco vivace per circa 5 minuti e poi estraete le fette di arancia e lasciatele sgocciolatele. Lasciatele sobbollire con il loro sciroppo fino a quando non si sarà ristretto. Dovrà essere caramellato, ma ancora abbastanza liquido da poter essere versato sulle arance.

Spegnete il fuoco e rimettete le fette di arancia all’interno della casseruola, poi lasciatele raffreddare nello sciroppo e poi servitele nel piatto di portata.

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>