Ricetta dado vegetale

di Cristina Baruffi Commenta

La scorsa settimana abbiamo visto in modo approfondito come preparare un'ottimo brodo vegetale, mentre oggi cercheremo di preparare insieme a voi il dado vegetale.

La scorsa settimana abbiamo visto in modo approfondito come preparare un’ottimo brodo vegetale, mentre oggi cercheremo di preparare insieme a voi il dado vegetale. la ricetta, anche in questo caso, potrebbe sembrare complessa, ma in realtà basta miscelare verdure e spezie (come il curry) per ottenere un risultato davvero eccellente e che si conserverà per molto tempo senza l’aggiunta di inutili conservanti.


– 200 g di sedano
– 2 carote
– 1 cipolla grossa
– 1 zucchina
– 100 g di prezzemolo
– 20 foglie di basilico
– 1 cucchiaio semi di ?nocchio
– 1 cucchiaio timo
– 2 rametti di rosmarino
– 15 foglie di salvia
– 250 g di sale
– 1 cucchiaio di olio
– curry

Tagliate a pezzi di medie dimensioni il sedano, le carote, la zucchina e la cipolla e metteteli in una pentola, quindi aggiungete tutti gli altri ingredienti citati nella lista tranne il sale. Procedete nella cottura per 20 minuti a fuoco basso e senza mettere acqua. Terminata questa fase preliminare tritate il tutto con il minipimer e rimettete sul fuoco per un’altra ora e mezza aggiungendo il sale e un pizzico di curry, dopodiché per raffreddare velocemente il preparato portatelo a 10° con l’abbattitore di temperatura e mettetelo in frigorifero.

Approfondimenti:

Il dado è un prodotto a base di carne o di verdure che viene usato in cucina per esaltare il sapore dei piatti. In commercio possiamo trovare quello commerciale che si presenta in cubetti da 10-12 grammi ricoperti con la carta di alluminio, altrimenti esistono le versioni di dado in polvere.
Per quanto riguarda le origini di questo prodotto sappiamo che nel 1850 il barone von Liebig, un’esperto di conservazione alimentare, creò per la prima volta un’estratto di carne che serviva per insaporire brodi e minestre che qualche anno dopo Julius Maggi perfezionò la ricetta aggiungendo cereali, semi oleosi ed estratto di carne.

Ingredienti dado industriale:

Il dado ha cominciato ad essere commercializzato con successo solamente negli anni 20, mentre ora è praticamente impossibile farne a meno, visto che è pratico e ci fa risparmiare parecchio tempo. La versione industriale contiene sale (in quantità variabile) e il glutammato monosodico, un additivo alimentare che serve per intensificare il sapore degli alimenti. Tutti gli altri ingredienti dipendono dal tipo, infatti quello classico contiene verdure ed estratti di carne, anche se in commercio possiamo trovarlo ai funghi, di pesce e con la soia.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>