Torta Barozzi

di Fabiana Commenta

La classica torta del modenese

torta barozzi

Non chiamatela semplicemente torta al cioccolato: la torta Barozzi, specialità di Vignola, paese del modenese, è una torta creata alla fine del XIX da Eugenio Gollini, proprietario di una pasticceria nel paese già a partire dal 1887.

La leggenda vuole che nacque con il nome di torta nera, ma pare che nel corso degli anni fu perfezionata fino ad assumere i tratti della ricetta attuale. 

 

Ricetta segreta in realtà perché a partire dal 1948 furono infatti tutelati nome e marchio della Torta Barozzi che da quel momento in poi divenne un vero e proprio dolce storico, simbolo della città di Vignola.

 

La ricetta originale è praticamente segreta, anche se la ricetta comprende una serie di ingredienti irrinunciabili, come le arachidi, le mandorle, il cacao e il caffè. 

 

 

 

INGREDIENTI

  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 125 gr di burro
  • 4 uova
  • 170 gr di zucchero
  • 10 ml di rhum
  • 4 cucchiaini di caffè
  • Sale
  • 150 gr di mandorle spellate
  • 150 gr di arachidi

TORTA CIOCCOLATO E NOCCIOLE

 TORTA CIOCCOLATO E PEPERONCINO

PREPARAZIONE

 

Spezzettate il cioccolato fondente all’interno di un pentolino, poi aggiungete il burro e lasciateli sciogliere a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto.

 

Aprite le uova e dividete i tuorli dagli albumi. All’interno di una ciotola lavorate i tuorli delle uova insieme allo zucchero fino a quando non avrete ottenuto una crema soffice: solo a questo punto potrete anche incorporarvi il cioccolato sciolto, il rhum e il caffè in polvere. 

 

 

Montate a neve gli albumi all’interno di una ciotola a parte e poi unite anche un pizzico di sale: aggiungete gli albumi montati agli altri ingredienti ricordando di mescolare dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Tritate finemente le mandorle e le arachidi e poi unitele al composto preparato.

 

 

Versate tutto l’impasto all’interno di una tortiera foderata con della carta forno, poi livellate la superficie e infornate a 180 gradi lasciando cuocere per circa 35 minuti. 

 

Per rendervi conto della cottura potrete immergere uno stecchino al centro della torta e se esce asciutto ciò significa che il dolce è pronto.

La torta è pronta: sfornatela e fatela raffreddare a temperatura ambiente, poi servitela. 

 

Sfornate la torta e fatela raffreddare a temperatura ambiente prima di servirla. Se volete arricchirla potrete anche spolverizzare la torta con lo zucchero a velo o in alternativa un po’ di cacao amaro prima di servirla e renderla più golosa aggiungendo un po’ di panna montata o di gelato accanto.

 

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>