Olio Puglia e Miele Eurospin, gli ultimi prodotti ritirati dal mercato

di Alba D'Alberto Commenta

Cucinare è un bisogno di tutti, crudisti a parte, a cucinare pietanze di qualità è appannaggio di pochi anche se tutti desiderano spendere poco e guadagnare in termini di gusto. Ecco allora quali sono gli ultimi prodotti ritirati dal mercato. 

Altroconsumo ci mette al corrente del ritiro dal mercato dell’Olio Puglia che ha frodato i consumatori spacciandosi per olio extravergine d’oliva pur mescolando olio di girasole e olio di soia. Ecco l’annuncio a riguardo dell’associazione di consumatori: 

In una segnalazione, il Ministero della Salute ha reso noto il ritiro, per frode in commercio, dell’Olio Puglia. Gli operatori coinvolti sono il confezionatore Olio Puglia e il grossista Eurocatering di Merra Paolo, entrambi attivi nella zona di Cerignola. Spacciato per olio extra vergine d’oliva, in realtà era olio di soia e girasole. Il prodotto in questione è:

  • Olio Puglia
  • Confezione da 5 litri
  • Scadenza: 12/2017

Se anche tu hai comprato questo prodotto credendo fosse olio di oliva extra vergine, non consumarlo e riportalo nel negozio dove lo hai acquistato.

Sappiamo anche che in questi giorni è stato ritirato dal mercato un altro prodotto venduto nella catena di discount Eurospin. Si tratta del Miele Millefiori 500 grammi “Frutta&Natura”, lotto LCD453. Eurospin nella nota spiega che questo tipo di miele, venduto nei supermercati di tutte le regioni italiane, è stato tolto dagli scaffali a scopo preventivo “per ragioni di possibile inquinamento”.

E nonostante questo, come ricorda la Rai, l’olio pugliese ha fatto man bassa di premi agli oscar dell’olio. Ecco l’incipit che parla proprio dei prodotti di questa regione: 

La Puglia ha fatto l’en plein dei riconoscimenti alla XXIV edizione del Premio dei Maestri Oleari “Leon d’Oro” assegnato nell’ambito di Tuttofood, alla fiera di Milano Rho. Al vertice della categoria fruttato intenso una produzione di Giovinazzo (Bari), mentre per la categoria estera si e’ affermata una produzione olearia spagnola, di Villanueva de la Reina. A seguire per l’Italia, premiati oli di Bronte (Catania), Spinetoli (Ascoli Piceno), e Ponte (Benevento). Un olio prodotto a Martinafranca (Taranto) e’ primo classificato nella categoria fruttato medio, seguito da una produzione abruzzese, tre siciliane e altre tre pugliesi. Mentre tra i fruttati leggeri massimo riconoscimento a un olio di Borgo incoronata (Foggia), seguito da due oli della provincia di Reggio Calabria e un altro di Grottaglie (Taranto). – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Olio-la-Puglia-fa-man-bassa-agli-Oscar-7ea727f0-df00-4abd-a65e-9860414c45ba.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>