Italia a tavola – la vendetta (non piccante) con il pesto

di Alba D'Alberto Commenta

Vi hanno chiesto un piatto italiano e non sapete decidere? Non vi garba l’arrabbiata perché il piccante rischia di accendere la passione ma anche dell’altro? Allora dovete optare per una pasta con il pesto. Non c’è scampo. Soprattutto se fa caldo. 

Un italiano, nel suo ricettario genetico, dovrebbe avere sempre le istruzioni per preparare una carbonara, un’amatriciana, una gricia, una pasta all’arrabbiata, la pasta con il tonno e anche una buona pasta col pesto. Ma come si procede volendo aggiungere anche qualche patata e dei fagiolini? 

NB.: in questo periodo si trovano soprattutto fagiolini corallo inadatti alla preparazione di questo piatto. 

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g bavette o altra pasta,
  • 200 g patate tagliate a cubetti,
  • 200 g fagiolini tagliati a losanghe,
  • olio extra evrgine di oliva.

Per il pesto

  • 60 g foglie Basilico Genovese,
  • 30 g pinoli,
  • 60 g Parmigiano Reggiano Stravecchio grattugiato,
  • 20 g Pecorino Fiore Sardo grattugiato,
  • 80 ml olio extra vergine ligure,
  • 5 g sale marino grosso,
  • 2 spicchi aglio

Preparazione

Preparate il pesto: pulite le foglie di basilico con un panno oppure mettendole velocemente in una ciotola di acqua fredda e poi asciugandole. Mettete prima aglio e sale e poi le foglie in un mortaio (potete usare anche il mixer) pestando con movimento circolare e delicatamente fino a ottenere una crema, aggiungete i pinoli e continuate a lavorare fino a ottenere di nuovo una crema. Incorporate poco per volta i formaggi e alla fine l’olio
a filo mescolando bene con il pestello.

Intanto lessate in acqua bollente salata patate e fagiolini, scolandoli appena sono cotti ma ancora sodi. Mettete da parte, conservando l’acqua di cottura in cui bollirete la pasta. Scolate la pasta al dente tenendo mezzo bicchiere dell’acqua di cottura. Versate in una terrina il pesto aggiungendo poca acqua di cottura per renderlo più cremoso, versate la pasta e le verdure, mescolando con delicatezza. Condite con altro olio e formaggio se necessario 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>