Granita alle mandorle

di Fabiana Commenta

Granita di mandorle e brioche: la colazione siciliana doc

granitaIn Sicilia è un vero e proprio must: la granita alle mandorle insieme alla brioche è considerata la colazione per eccellenza, soprattutto in estate.

La granita infatti, a differenza del gelato, è molto dissetante, preparata con acqua, zucchero… e altri ingredienti in base ai diversi gusti, pistacchi, cioccolato, al caffè… e via dicendo in base ai prodotti tipici della zona. 

Parliamo oggi della classica granita alle mandorle, molto legata alla zona di Avola, nel Sicacusano, ricchissima di coltivazioni di mandorle siciliane.

La granita poi ha origini molto antiche: conobbe il suo successo anche in Europa quando nella metà del Seicento, Francesco Procopio dei Coltelli esportò in Francia la sua granita. Le sue granite aromatizzate ai fiori e alla frutta conquistarono non solo i francesi, ma anche lo stesso re, Luigi XIV che concesse al giovane Francesco la patente reale, una sorta di copyright dell’epoca che consentiva al giovane la produzione esclusiva di questi ottimi dolci. 

 

 

 

 

INGREDIENTI per 4 granite

  • 4 dl Latte di mandorle senza zucchero
  • 90 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino piccolo di farina di semi di carrube
  • 1 pizzico di cannella
  • Pasta sfoglia

 CRUSH ANANAS LIME

GRANITA ALLA FRAGOLA

 

PREPARAZIONE

 

 

 

Mescolate la farina di semi di carrube insieme allo zucchero all’interno di un pentolino, poi aggiungete a filo anche la metà del latte di mandorle. 

Lasciate addensare a fiamma bassa, continuando a mescolare fino a quando il composto non raggiunge il bollore. 

 

Spegnete la fiamma, poi aggiungete anche il resto del latte di mandorla e la cannella, poi lasciate raffreddare.

Versate il composto che avete preparato all’interno di un recipiente di metallo e mettetelo in freezer (oppure utilizzare la gelatiera con l’apposita funzione per farla addensare).

 

Adesso dovrete decidere come assaporare la vostra granita. 

Se preferite assaporare una granita molto morbida dovrete versarla immediatamente all’interno i 4 bicchieri.

Se invece preferite una granita alle mandorle più consistente dovrete metterla all’interno del congelatore per circa 2-3 ore. Di tanto in tanto dovrete rimescolare in modo tale da rompere i cristalli di ghiaccio che si formano all’interno.

Decorate la vostra granita con delle mandorle spellate e tritate, o intere. 

Servite la vostra granita, morbida o addensata, accompagnandola con un nastro di pasta sfoglia o con una brioche, abbinamento perfetto per una colazione siciliana doc.

 

 

friaFoto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>