Cassata siciliana

di admin 3

Inizialmente questo dolce non era altro che un involucro di pasta frolla ripieno di ricotta zuccherata..

cassata-siciliana.JPGLa cassata è considerata come uno dei dolci più importanti e prelibati della pasticceria siciliana. Le sue origini sono antichissime, compare già  all`epoca della dominazione araba; lo stesso nome cassata, si ritiene derivi dal termine arabo Qas’at che vuol dire semplicemente ciotola o bacinella.

Inizialmente questo dolce non era altro che un involucro di pasta frolla ripieno di ricotta zuccherata; col passare del tempo furono introdotti nuovi ingredienti come la pasta reale, il cioccolato, il pan di Spagna e i canditi, così la cassata ha pian piano assunto la forma che noi tutti oggi conosciamo. Per lungo tempo gli specialisti nella preparazione di questa squisitezza sono stati le monache siciliane e i cuochi delle corti nobiliari.

Secondo alcuni documenti ufficiali inoltre la cassata sarebbe stata in passato un dolce strettamente riservato al periodo pasquale. Una variante molto famosa è quella delle cassatelle di Sant`Agata, dei piccoli dolci glassati su cui viene posta una ciliegia; questi dolcetti ricordano molto la forma di una mammella, legandosi simbolicamente alla santa martire cui furono strappate via le mammelle durante il suo martirio.

La cassata è un dolce relativamente semplice da preparare ma bisogna prestare particolare attenzione agli ingredienti da usare, per esempio la ricotta, che secondo la tradizione, deve essere di pecora e molto fresca. Si può cominciare con la preparazione del pan di Spagna, ma si può usare tranquillamente anche quello già  pronto.

Gli ingredienti per l`impasto sono uova, zucchero e farina setacciata. Montiamo prima i tuorli con lo zucchero e poi a parte gli albumi con un pizzico di sale; incorporiamo i due composti, vi aggiungiamo la farina mescolando bene e cerchiamo di impedire al preparato di smontarsi. Versiamo il tutto in una teglia e lasciamo cuocere per circa mezz`ora in forno già  caldo, a 200°. Una volta cotto il pan di Spagna lo tagliamo in senso orizzontale dividendolo in due dischi.

Prendiamo uno dei due dischi e lo tagliamo a strisce, poniamo i pezzetti di pan di Spagna su un piatto da portata e li bagniamo con un liquore a piacere, di solito si consiglia il Maraschino. Farciamo il nostro dolce con una crema di ricotta, zucchero, scaglie di cioccolato fondente e frutta candita. Ricopriamo il tutto con il restante pan di Spagna tagliato a strisce e prepariamo una glassa di pasta reale con zucchero, acqua, farina di mandorle e colorante alimentare(di solito si usa il verde). Con la pasta di mandorle rivestiamo il nostro dolce e decoriamo con tanta frutta candita colorata. Lasciamo riposare in frigo per almeno 2 ore e poi serviamo.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>