Bostrengo

di Fabiana Commenta

Un dolce di antiche origini della zona di Montefeltro

Il bostrengo è un dolce classico della tradizione culinaria delle Marche e si tratta di uno dei dolci più antichi della zona del Montefeltro.

La tradizione vuole che fosse un dolce che veniva preparato in ogni occasione importante per cui si trattava di un dolce molto amato. La preparazione originale, a base di farine diverse, uvetta, frutta secca e frutta fresca, è ricca e mescola ingredienti poveri (come il pane raffermo) a ingredienti più sostanziosi e ricercati, come i fichi secchi. 

 

 

INGREDIENTI 

 

  • 300 gr di Farina di grano
  • 300 gr di farina di mais
  • 150 gr di Fichi secchi
  • 100 gr di riso
  • 100 gr di uvetta
  • 100 gr di noci sgusciate
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di burro
  • 1 bicchiere di latte
  • 100 gr di pane raffermo
  • Una buccia d’arancia non trattata
  • 1 mela
  • Zucchero a velo

 

ST. EMILION

 

 

PREPARAZIONE

 

Ammorbidite il pane raffermo mettendolo all’interno di un recipiente con dell’acqua calda. Quando si sarà ammorbidito, strizzatelo e poi tagliuzzatelo a pezzettini, poi mettetelo da parte in un recipiente.

Tagliuzzate i fichi secchi e poi tritate le noci. Sbucciate la mela e tagliatela a pezzetti, poi grattate anche la buccia d’arancia non trattata. 

Ammorbidite il burro e poi mescolatelo con lo zucchero: amalgamate tutto il composto poi unite anche le due farine e il riso. Continuate a mescolare bene e poi aggiungete anche l’uvetta e tutti gli altri ingredienti.

Aggiungete uno alla volta tutti gli ingredienti, il pane, i fichi, le noci, la mela, l’arancia, badando bene di rimescolare il composto di volta in volta.

 

Imburrate la teglia per il forno e versatevi all’interno tutto l’impasto: lasciate cuocere per un’ora a 180° C. Una volta che la cottura sarà terminata dovrete cospargere il bostrengo con lo zucchero a velo. Prima di servire il dolce dovrete attendere che si sia raffreddato, poi dovrete tagliarlo a quadratini e servirlo.
Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>