Queijo de Mandioca, un’altra ricetta brasiliana

di Alba D'Alberto Commenta

Facciamo trasportare dai colori, dall’energia ma anche dai sapori brasiliani con questo piatto che è adatto praticamente a tutti, anche a chi è intollerante o per scelta non mangia la carne e i suoi derivati. Si tratta del Quejo de Mandioca. Volete scoprire di che si tratta?

Con l’aiuto del sito dell’EXPO siamo arrivati alle seguenti considerazioni elaborate da ARTE&SALGADOS VENEZIA che racconta: 

Tra me e la manioca è amore da sempre. Si tratta di uno dei miei cibi dell’infanzia: mia mamma ci faceva tante buone ricette. Questa è una ricetta molto speciale, un formaggio vegetale, fatto con la manioca. La ricetta mi ha incuriosita parecchio e ho voluto subito provarla: non avevo mai pensato di preparare il formaggio con la manioca. Un bel risultato, gustoso e se abbrustolito assume un sapore simile alla mozzarella. Una ricetta adatta a vegani, intolleranti e celiaci.

A lei ci affidiamo anche per ingredienti e preparazione. 

Ingredienti

  • 800 grammi di Manioca
  • 480 millilitri di Acqua
  • 220 grammi di Farina di tapioca, dolce e acida (azedo
  • 125 millilitri di Olio di oliva
  • cucchiaio da tè di Sale
  • 1/2 Succo di limone
  • cucchiaio da tavola di Origano

 

Preparazione

  1. Pulire la manioca. Il tubero deve essere sempre sbucciato bene e non deve mai essere mangiato crudo. Per pulire la manioca occorre tagliare le estremità e poi dividerla a tronchetti di 5/6 cm. Su ogni tronchetto si deve fare un’incisione per lungo e staccare, con l’aiuto del coltello, la pellicina nera sottile e la corteccia bianca spessa circa 2 mm.
  2. La polpa va lavata e poi lessata in abbondante acqua e, quando sarà diventata morbida, ma non troppo (provare con una forchetta), va scolata e passata (calda) con lo schiacciapatate o con una forchetta, togliendo il filamento che si trova all’interno della radice. Conservate due tazze dall’acqua di cottura da utilizzare in un secondo momento.
  3. Frullare la manioca con gli altri ingredienti, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo (una consistenza pastosa) e versare nella pentola preferibilmente con il fondo spesso e mescolare per circa 8 minuti a fuoco medio, con una spatola di legno. Passato questo tempo avrete davanti un composto colloso e filante.
  4. Spegnete il fuoco e versate il composto in un contenitore di vostra scelta che darà forma al formaggio. Lasciate raffreddare e, una volta tiepido, trasferite in frigo nel cassetto freddo del frigorifero (di solito sotto il congelatore) dove per solidificarsi deve restare per qualche ora. Una volta solidificato, il formaggio è pronto per essere sformato e utilizzato nei vostri piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>