Kenwood Cooking Chef per cucinare bene e velocemente

di Vito Verna Commenta

Per non parlare, naturalmente, del dopo, ovverosia della pulizia che sempre dovrebbe far tornare a splendere i fornelli ma che, la maggior parte delle volte, potrebbe risultare essere un'operazione del tutto sgradita nonché spiacevole, complicata e complessa.

Kenwood Cooking Chef per cucinare bene e velocemente

Cucinare, purtroppo, è a volte lungo, difficile, faticoso e, in particolari situazioni e condizioni, per esempio nel pieno dell’estate, durante il week-end o al ritorno da una lunga ed intensa giornata lavorativa, veramente molto noioso nonché letteralmente stancante.

BOOMERANG WOK PER SALTARE SENZA SPORCARE

Per non parlare, naturalmente, del dopo, ovverosia della pulizia che sempre dovrebbe far tornare a splendere i fornelli ma che, la maggior parte delle volte, potrebbe risultare essere un’operazione del tutto sgradita nonché spiacevole, complicata e complessa.

CAVATAPPI, LO STRUMENTO DI PARTENZA

Come fare, dunque, per ovviare al problema ed ottenere, sempre e comunque, dei perfetti manicaretti senza sprecare tempo né in lunghe preparazioni né in ciclopiche operazioni di pulizia?

BIMBY, IL ROBOT CHE TI AIUTA IN CUCINA

Naturalmente acquistando il sensazionale Kenwood Cooking Chef, vero e proprio, a nostro avviso eccezionale, rivale del ben più blasonato, ma non per questo migliore, diffusissimo e famosissimo Bimby, che sarebbe dotato di alcune sensazionali caratteristiche, oltre a numerosi ed indispensabili accessori, quali, a titolo puramente esemplificativo, oltre 5 differenti utensili per la miscelazione, svariate e differenti lame per tritate e triturare, diversi contenitori per la realizzazione delle più differenti preparazioni ed una piastra, per la cottura ad induzione, in grado di raggiungere, in pochi secondi, la temperatura di 140 gradi centigradi, che scopriamo insieme grazie a questo particolare video dimostrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>