Corrucolo e ciambellone

di admin Commenta

Oggi ho deciso di presentarvi due ricette: una proviene dalla calda e splendida puglia..

ciambellone
Oggi ho deciso di presentarvi due ricette: una proviene dalla calda e splendida puglia e si tratta del “corrucolo” un impasto dolce che assume diversi nomi, “scarciedda” o “palomba” a Bari, “scarciofa” a Bitonto o semplicemente treccia; l`altra ricetta proviene invece dalle marche e si tratta del ciambellone, un dolce semplice e di umili origini.

Il corrucolo pugliese può assumere diverse forme sia quella di una treccia sia quella di una colomba. Gli ingredienti per preparare questa bontà  sono: farina, zucchero, olio d`oliva, latte, uova e sale. Come primo passo misceliamo insieme la farina, lo zucchero e un pizzico di sale. In seguito, su una spianatoia, disponiamo a fontana la miscela così ottenuta e poniamo al centro l`olio e il latte. Impastiamo con energia fino a formare un composto morbido che dividiamo in tre parti uguali, lasciando un pezzetto di pasta per la decorazione finale.

Con le tre parti di pasta formiamo dei cilindri che andiamo a intrecciare, congiungiamo le estremità  della treccia e in questo punto di unione poniamo un uovo crudo ben lavato, tenuto fermo da alcune striscioline di pasta. Spennelliamo la superficie con un uovo sbattuto e poniamo in forno a 180° per mezz`ora circa. Terminata la cottura, spolverizziamo di zucchero a velo e serviamo. Dedichiamoci adesso alla ciambella marchigiana.

Per prepararla abbiamo bisogno di: uova, farina, burro, latte, lievito, scorza di limone grattugiata e mistrà . Il mistrà  è un liquore tipico marchigiano al sapore di anice che deve le sue origini all`importazione in Italia, da parte della Repubblica di Venezia, dell`ouzo, dopo la conquista nel ‘600 di alcune città  greche, tra cui Mistrà  situata vicino a Sparta. Per preparare questo dolce cominciamo unendo le uova, la scorza di limone, lo zucchero e il burro fuso. Poniamo questo composto all`interno di una fontana formata dalla farina setacciata con il lievito. Impastiamo aggiungendo poco alla volta il latte e il mistrà .

Poniamo l`impasto in uno stampo per ciambelle unto e infarinato e lasciamo cuocere in forno già  caldo per circa 40 min. Non appena cotta, di solito, si usa rivestire il ciambellone con una glassa fatta di albume e zucchero a velo e tanti confettini colorati.

Chiara Cimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>