Come si fanno i cetrioli in salamoia

di Alba D'Alberto Commenta

I cetrioli in salamoia sono un prodotto tipico della gastronomia russa ma dopo la diffusione dei negozi etnici, adesso sono molto popolari anche nel nostro paese e finiscono per arricchire il sapore dell’insalata quando ormai di cetrioli in giro non ce ne sono più. 

Dal sito dell’EXPO 2015: 

I sott’oli in Russia sono pressoché inesistenti, ma questo dipende soprattutto dalle condizioni climatiche. Per i paesi caldi come l’Italia con gli inverni miti, il miglior conservante è l’olio perché non si solidifica (avete notato cosa succede se sta nel frigo?) e sopporta bene le temperature elevate. Invece nelle varie salamoie si attiva troppo la fermentazione e i prodotti si possono rovinare se non si possiede una fresca cantina. In Russia è tutto il contrario: temperature ideali per la fermentazione fanno si che questo metodo, a parte la sua economicità, sia il più adatto.

Ingredienti

  • 10 Cetrioli, piccoli e sodi
  • 3 Spicchio di aglio
  • 5 Pepe nero, in grani
  • 2 Alloro, in foglie
  • 1 pizzico di Semi di aneto
  • 2 cucchiai da tavola di Sale
  • 800 grammi di Acqua

Preparazione

  1. Lavare i cetrioli, tagliare la parte dell’attaccatura e sistemare stretti nel barattolo in verticale. In mezzo aggiungere le spezie e gli aromi.
  2. Far bollire l’acqua, circa 800 ml e sciogliervi il sale, 2 cucchiai pieni. Versare la salamoia calda sui cetrioli fino a coprirli completamente e lasciare per 24 ore a temperatura ambiente. Con questo metodo i cetrioli risultano poco salati.
  3. In alternativa per ottenere veri cetrioli in salamoia: far passare ancora 1-3 giorni, sempre a temperatura ambiente, fino a quando la salamoia non diventa torbida. A questo punto filtrarla, mettere in un pentolino e portare a ebollizione. Versare il liquido caldo sui cetrioli. Il giorno dopo sono pronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>