Ricetta melanzane ripiene

di Cristina Baruffi Commenta

Le melanzane ripiene sono un piatto particolarmente apprezzato in tutta la penisola, infatti ne esistono più versioni a seconda della regione...

Le melanzane ripiene sono un piatto particolarmente apprezzato in tutta la penisola, infatti ne esistono più versioni a seconda della regione che propone la ricetta come per esempio le melanzane alla catanese e le melanzane imbottite. Pochi sanno che questo contorno sfizioso è stato preparato per la prima volta in Spagna, infatti nella cucina tradizionale possiamo trovare molte ricette con verdure ripiene con carne di manzo e aromi.

– 4 piccole melanzane
– 400 g di filetto di manzo
– 150 g di feta
– 4 cipollotti
– 2 spicchi di aglio
– 600 g di pomodorini ciliegia
– 2 peperoni gialli piccoli
– 2 cucchiaini di prezzemolo
– 1 mazzetto di menta per guarnire
– olio extravergine di oliva
– sale
– pepe

Lavate con cura le melanzane, quindi fate un taglio longitudinale per il senso della lunghezza e svuotate l’interno con un cucchiaio.
Tritate la polpa, mondate i cipollotti, l’aglio e i peperoni e tagliate tutto a fettine o a fiammifero. Nel frattempo mettete in una casseruola 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiungete lo spicchio d’aglio, la cipolla affettata la carne tagliata a dadini, la polpa di melanzana, i pomodori e i peperoni. Procedete nella cottura per circa 10 minuti, quindi unite il prezzemolo tritato per profumare il ripieno.

[VARIANTE] CIPOLLE RIPIENE AL FORNO

Riempite le melanzane con il composto di verdure e carne, quindi infornate a 180 °C per 40 minuti disponendo le melanzane ripiene in una teglia unta precedentemente.
Servite con cubetti di feta, ciuffetti di menta e pomodorini.

Approfondimenti:

La melanzana è originaria dell’India e dell’Asia, infatti è giunta in Europa solo nel XV secolo grazie alle popolazioni arabe che si trovavano nel Mediterraneo per scopi commerciali. Il termine melanzana non ha un’origine precisa, perché le popolazioni che l’hanno fatta conoscere presentavano questo ortaggio come “badingian”, infatti si pensa che melanzana significhi “mela non sana” perché commestibile solo se cotta.
La melanzana cruda non ha un buon sapore perché contiene solanina, un alcaloide glicosidico tossico che viene eliminata solo temperature superiori ai 243 °C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>