E se invece provassimo i fagiolini speciali in umido?

di Alba D'Alberto Commenta

I fagiolini iniziano ad essere disponibili a buon mercato per cui possiamo iniziare a sbizzarrirci con ricette che di base hanno questa verdura. Ecco come si preparano i fagiolini speciali, un’alternativa alla parmigiana dei corallo, per non essere nel dubbio tra piatti etiopi e fagiolini con la mollica

Sono il contorno perfetto per chi non ama le verdure. I fagiolini in umido sono un contorno saporito e sano conosciutissimo in tutta Italia. L’ingrediente principe – spesso associato per errore alla famiglia degli ortaggi – è ricco di fibre costituito per il 90% d’acqua. Molto usato nelle diete per il suo ridotto contenuto calorico: 18 calorie per 100 grammi. La ricetta classica prevede l’uso della pancetta e del burro. Ingredienti che noi per questa ricetta specialeabbiamo sostituito con prosciutto cotto e olio extravergine d’oliva. I fagiolini usati in questa ricetta sono freschi e teneri. La descrizione idilliaca del sito dell’EXPO ed ecco ingredienti e preparazione. 

Ingredienti 

  • 500 grammi di Fagiolini, freschi
  • 350 grammi di Pomodori, maturo
  • 60 grammi di Prosciutto cotto, light
  • 100 grammi di Cipolle, dorata
  • 20 millilitri di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • pizzichi di Sale
  • pizzichi di Pepe nero

 

Preparazione

  1. Spuntate i fagiolini, tagliate le cipolline e il pomodoro. In una padella fate appassire le cipolle con il prosciutto e dopo cinque minuti aggiungete i fagiolini. Il fuoco deve essere basso. 
  2. Aggiungete sale, pepe e olio. Dopo 15 minuti di cottura aggiungete il pomodoro e continuate a cuocere per almeno 25 minuti. 

La specialità di questo piatto è nel mix di ingredienti che insaporiscono le verdure e rendono il contorno un piatto unico, ideale per chi si annoia subito di fronte ad un piatto di insalata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>