Le ricette di 3 cocktail con la A

di Alba D'Alberto Commenta

Avete mai giocato a Nomi cose città? Probabilmente sì ma avete mai inserito nell’elenco delle categorie anche i cocktail? Forse no perché quando s’iniziano a gustare queste prelibatezze (con moderazione naturalmente) è già finita (ahinoi!) l’epoca dei giochi semplici con carta e penna alla mano. 

Noi vogliamo un attimo tornare indietro nel tempo e un po’ per gioco e un po’ per passatempo, proporvi 3 ricette di cocktail con la A, la B e la C

Alexander

  • 33% di brandy
  • 33% di crema di cacao scura
  • 33% di crema di latte o panna liquida

Per la preparazione tenere conto del fatto che si prepara nello shaker con cubetti di ghiaccio. Servire nella coppetta da cocktail ghiacciata. Decorare con polvere di cacao o noce moscata. Naturalmente è alcolico. 

Americano

  • 50% di Campari
  • 50% di Vermouth rosso
  • qb soda water

Preparare direttamente in un bicchiere (old fashioned o tumbler basso) con 2 o 3 cubetti di ghiaccio. Versare il Martini Rosso, il Bitter Campari e la Soda Water. Decorare con una scorza di limone e mezza fetta d’arancia.

Apotheke

  • 40% di cognac
  • 30% di Fernet Branca
  • 30% di crema di menta verde

Un altro alcolico per gli amanti della menta, da servire nella solita coppetta da cocktail. Per la preparazione tene conto che bisogna porre gli ingredienti nel mixing glass precedentemente raffreddato e mescolare delicatamente con lo stirrer. Filtrare con lo strainer nel momento in cui si versa nella coppetta da cocktail. Eventualmente aggiungete una scorza di limone (facoltativo).

L’importanza del ghiaccio nella preparazione dei cocktail

Il ghiaccio è l’elemento indispensabile nel 99% dei casi per la preparazione dei cocktails.
Si può dire che il freddo è una componente del cocktail esattamente come i superalcolici e i liquori.
Il ghiaccio casalingo non è il massimo per i cocktails, l’acqua specialmente se troppo calcarea, non va bene, si deve usare acqua pura è preferibile se non si dispone di un apparecchio per il trattamento domestico dell’acqua del’acquedotto meglio utilizzare l’acqua minerale naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>