Cocktail di gamberi su crostino

di Alba D'Alberto Commenta

Cocktail di gamberi su crostino, un modo per dare un lustro diverso e un sapore nuovo al vostro aperitivo in compagnia degli amici più cari.

I gamberi sono sempre stati tra i miei crostacei preferiti – e nei paesi del nord se ne trovano in abbondanza. Questo piatto è una versione da me rivista e corretta del cocktail di gamberi, qui servito su un crostino di ispirazione latinoamericana. 

Ingredienti

  • Avocado, a pezzetti
  • Pomodori, a pezzetti
  • 0.5 Mango, a pezzetti
  • cucchiai da tavola di Menta, tritata
  • 0.5 cucchiaio da tavola di Zucchero
  • 0.5 Sale
  • 25 millilitri di Succo di lime
  • 0.5 grammo di Pepe nero
  • cucchiaio da tavola di Olio extravergine d’oliva (EVO)
  • Crostini di pane
  • grammi di Aneto
  • 350 grammi di Gamberi, sgusciati

 

Preparazione

  1. Tagliate i gamberi a metà e metteteli in una terrina.
  2. Aggiungete l’avocado, il mango e i pomodori e mescolate delicatamente.
  3. Aggiungete olio d’oliva, sale, zucchero e succo di lime e mescolate. Fate riposare per 5 minuti.
  4. Aggiungete le foglie di menta e il pepe nero.
  5. Tagliate il pane in due, togliete la crosta e fatelo dorare nel burro. Mettete il crostino nel piatto, copritelo con il cocktail di gamberi e guarnite con aneto.

file_54087b4a5c547

Una preparazione fresca ma anche acidula al punto giusto. Un modo come un altro per rallegrare le giornate primaverili che anticipano un po’ troppo la calura estiva. Aggiungiamo che anche se l’aneto è usato come guarnizione, in realtà ha delle proprietà che potrebbero farlo diventare basilare nella ricetta. In primo luogo, infatti, è antiossidante. Poi è anche diuretico e carminativo ma soprattutto è capace di contrastare l’alito cattivo, cosa che, alla fine di un aperitivo, può considerarsi provvidenziale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>