Cocktail di San Valentino

di Vito Verna Commenta

Ecco come preparare un cocktail di San Valentino

Qualsiasi cena di San Valentino degna di questo nome dovrebbe concludersi, com’è giusto che sia, con un cocktail che aiuti a digerire il succulento pasto consumato al ristorante oppure ancora tra le mura domestiche e che ridia il giusto slancio per il proseguimento della serata.

Il cocktail in questione, elaborato negli Stati Uniti d’America con il nome di Livorno (letteralmente Livorno’s Cocktail) per omaggiare la città natale di un dei principali ingredienti dello stesso, sarebbe l’ideale poiché realizzato con un buon e fresco prosecco al quale si aggiungerebbe una generosa dose di Liquore Galliano ghiacciato.

Il Liquore Galliano, il cui nome si deve alle imprese eroiche del condottiero Giuseppe Galliano cui è dedicato, venduto da sempre nelle tipiche bottiglie piramidali, a base di erbe aromatiche dolcificate quali anice e liquirizia, sarebbe l’ideale poiché fresco, gustoso, dissetante, adeguatamente deciso e rinfrancante.

SAN VALENTINO

Cozze al curry

Chips di sedano rapa

Pollo al cocco ed alla vaniglia

INGREDIENTI

– 40 millilitri di Liquore Galliano

– 80 millilitri di succo di mela

– 250 millilitri di prosecco

– ghiaccio

– Si comincerà suddividendo il prosecco in due parti uguali che immediatamente verseremo sul fondo di due flute da champagne

– A questo punto verseremo in uno shaker da cocktail il Liquore Galliano, il succo di mela ed il ghiaccio a cubetti agitando sino a che il liquore non diventi ghiacciato

– Potremo dunque colare il liquido ottenuto, filtrandolo con un colino, all’interno dei flute e mescolandolo al prosecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>