Arrosto alla panna

di Alessandro Bombardieri 1

Oggi andiamo invece a vedere come cucinare una variante ancora più sfiziosa e delicata dell'arrosto...

In passato abbiamo visto già come cucinare un classico arrosto di vitello, poi però abbiamo anche preparato l’arrosto di maiale al Sagrantino, e più recentemente l’arrosto alle noci.

Oggi andiamo invece a vedere come cucinare una variante ancora più sfiziosa e delicata dell’arrosto, cioè l’arrosto alla panna, arricchito da fette di pancetta che ricoprono la carne, e ovviamente dalla panna che lo rende più gustoso.

1 kg di sottofesa di vitello
1 etto di pancetta
250 ml di panna fresca
6 cucchiai di aceto di vino bianco
olio d’oliva
60 grammi di burro
1 cipolla
1 rametto di rosmarino
noce moscata
sale
pepe
brodo di carne

Mettiamo la carne su un tagliere e lo copriamo con le fette di pancetta, dunque procediamo alla classica chiusura dell’arrosto con lo spago, aggiungendo anche il rosmarino.

Poi facciamo stufare la cipolla in un tegame con un po’ d’olio dunque aggiungiamo l’arrosto, che faremo solamente dorare girandolo per circa cinque minuti.

Mettiamo dunque l’aceto, il sale ed il pepe, versiamo la panna, il brodo e lasciamo cuocere con il coperchio per circa un’ora.

Togliamo dunque la carne e creiamo un sughetto con il fondo cottura, che poi filtriamo, prima di versare sopra all’arrosto.

Commenti (1)

  1. ma si cuoce al forno o in padella? che tipo di tegame? padella con coperchio o quelli in ceramica? da 1. a 10., a quanto deve cuocere per un’ora? dev’essere coperto di brodo o no?
    sono alle prime armi….grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>