Kahwa, il caffè alla turca

di Fabiana Commenta

Come preparare il caffè alla turca diffuso nei Paesi Arabi

In Italia beviamo il tipico caffè espresso, negli Stati Uniti è diffuso il caffè americano lungo e scuro: il caffè si beve in (quasi) tutto il mondo, ma conosce molte variazioni e può essere preparato in modo diverso da Paese a Paese.

Abbiamo già parlato dell’ottimo caffè viennese, gustosa preparazione arricchita con panna, ma oggi proponiamo la kahwa il tipico caffè turco o alla turca. Il caffè alla turca è una preparazione molto diffusa non solo in Turchia, ma anche nei paesi arabi in generale.

La ricetta originale, arrivata fino ai nostri giorni, risale al Cinquecento con ogni probabilità e anche oggi il caffè alla turca o Kahwa, va bevuto in tazzine basse e piccole. 

 

 

INGREDIENTI per una tazzina

  1. 2 cucchiaini di caffè macinato in polvere
  2. 1 cucchiaino di zucchero
  3. Acqua
  4. Spezie (cardamono o cannella)

PREPARAZIONE 

 

La caratteristica del caffè turco sono gli aromi che lo rendono inconfondibile oltre alla classica doppia bollitura. Vediamo come procedere.

Per preparare il caffè turco dovreste procurarvi il classico cezve, il bricco di di rame con manico lungo: in alternativa va bene anche un pentolino lungo e stretto.

Mettetevi all’interno due cucchiaini di polvere di caffè e un cucchiaino di zucchero, poi aggiungete una tazzina di acqua e continuare a mescolare bene fino a quando non lo zucchero non sarà completamente sciolto.

Scaldate il pentolino su fiamma e non appena il caffè comincerà a bollire comparirà la schiuma che continuerà a salire lungo il pentolino. A quel punto togliete dal fuoco e trasferite con un cucchiaino la schiuma all’interno della tazzina.

Rimettere sul fuoco il pentolino e non appena il caffè ricomincia a bollire di nuovo toglietelo ancora dalla fiamma e versatelo all’interno della tazzina. Dopo aver fatto bollire per due volte il caffè dovrete aspettare: prima di bere il caffè la polvere del caffè macinato dovrà essersi depositata sul fondo. 

A questo punto aggiungete delle spezie, come la cannella o il cardamomo. 

 

Foto Thinkstock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>