St. Emilion al cioccolato

di Fabiana Commenta

La variante francese del classico salame di cioccolato

St.Emilion non è solo un piccolo comune francese situato nella regione dell’Aquitania, non è solo un vino che porta lo stesso nome, ma è anche un delizioso dolce, ovviamente di origine francese, diventato molto popolare intorno agli Anni Sessanta.

Si tratta di un dolce al cioccolato che ricorda in parte il salame di cioccolato, ma che viene arricchito anche dalla presenza degli amaretti e dello sciroppo d’acero.

 

INGREDIENTI

  • 300 g cioccolato fondente
  • 150 ml latte
  • 150 g sciroppo d’acero,
  • 140 g di burro a cubetti
  • 1 uovo sbattuto
  • 150 g di amaretti a pezzetti
  • 3 meringhe

Per preparare il St.Emilion al cioccolato dovrete procurarvi uno stampo di circa 20 cm. Di diametro, poi rivestirlo con un foglio d’alluminio sistemandolo in modo tale che che fuoriesca dai bordi.

Spezzettate il cioccolato fondente e mescolatelo all’interno di una padella insieme al latte, lo sciroppo d’acero, il burro spezzettato e un pizzico di sale.

Lasciate sciogliere lentamente il composto a fuoco dolce, ma prima di spegnere il fuoco fate in modo da incorporare gradualmente l’uovo in modo che cominci a cuocersi per effetto del calore del cioccolato. Naturalmente se preferite che l’uovo sia ben cotto dovrete attendere qualche minuto in più. 

Adesso aggiungere anche le meringhe e gli amaretti spezzettati al composto di cioccolato facendo in modo tale da non spezzarli troppo visto che all’interno del composto dovranno restare ben visibili.

Adesso versate l’intero composto all’interno dello stampo, poi livellate la superficie con una spatola e battete diverse volte lo stampo sul piano di lavoro.

Con questo semplice gesto riuscirete ad eliminare eventuali bolle d’aria presenti nell’impasto.  Coprite tutto con il foglio d’alluminio fuoriesce dai bordi e poi mettete l’impasto in frigorifero a raffreddare per almeno 4 ore fino a quando il dolce non sarà ben rappreso.

 

Spolverizzate con del cacao, poi tagliate a fette sottili e servite il vostro St.Emilion aspettando qualche minuto per riportarlo a temperatura ambiente.
Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>